Lecce è al nono posto della classifica di Travel365: A votarla i 300 travel blogger e influencer della community.

Lecce è al nono posto della classifica di Travel365: A votarla i 300 travel blogger e influencer della community.

7 Novembre 2019 0 Di Vincenzo Barnabà

Per i 300 travel blogger e influencer della community di Travel365 è Venezia la città più bella d’Italia: Città più romantica del mondo, terza città più visitata in Italia, al 6 posto tra le città più belle del mondo, dal 1987 Patrimonio dell’Umanità dall’ UNESCO. Ma ecco che tra le le 10 dieci città più belle, secondo la stessa community, spunta Lecce al nono posto in classifica: Pare non manchi nulla al gioiello barocco della Puglia. Sarà per il grande e bello centro storico, sarà per i suoi vicoletti e stradine tortuose, sarà per le spiagge del Salento… di certo, fa punteggio pieno la gastronomia leccese! Su questo, i travel blogger che l’hanno votata sono tutti unanimi: 4 su 4, eccellente!

Il Punteggio raccolto dai dati:

  • Storia, arte, cultura: 3,86/4
  • Gastronomia: 4/4
  • Svago, divertimenti: 3,12/4
  • Vivibilità (servizi, pulizia): 2,56/4

Ecco le 60 città italiane che hanno partecipato alla votazione: Aosta, Courmayeur (Valle d’Aosta); Torino, Stresa (Piemonte); Genova, Sanremo (Liguria); Milano, Mantova, Bergamo, Pavia (Lombardia); Trento, Bolzano, San Martino di Castrozza, Riva del Garda (Trentino Alto-Adige); Auronzo di Cadore, Venezia, Verona, Padova (Veneto); Trieste, Sauris (Friuli-Venezia Giulia); Parma, Modena, Bologna, Ferrara (Emilia Romagna); Carrara, Firenze, Siena, Pisa, Pienza, San Gimignano (Toscana); Perugia, Norcia, Orvieto, Città di Castello (Umbria); Urbino, Ascoli Piceno (Marche); Roma, Viterbo, Ponza (Lazio); L’Aquila, Sulmona, Chieti (Abruzzo); Termoli (Molise); Napoli, Positano (Campania), Lecce, Gallipoli, Monopoli, Andria, Polignano a Mare, Alberobello (Puglia); Matera, Tropea (Calabria); Taormina, Siracusa, Palermo, Erice, Cefalù (Sicilia); Cagliari, Porto Cervo (Sardegna).

LA GIURIA

Sono stati interpellati 300 travel blogger e influencer della community di Travel365, distribuiti su tutto il territorio nazionale e provenienti da ogni regione. Anche se, si sa, i Travel Blogger sono cittadini del mondo…
Hanno chiesto loro di scegliere 3 città fra 60 candidate e per ciascuna, di valutare da 1 a 4 (mediocre, sufficiente, buono, eccellente) le seguenti voci:

  • Storia, arte e cultura;
  • Gastronomia;
  • Svago, divertimento;
  • Vivibilità (pulizia, servizi)

La classifica finale è determinata dalla somma dei voti: ha vinto, in sostanza, la città che ha ottenuto il maggior numero di preferenze.
Gli “indicatori di qualità” (storia arte e cultura, vivibilità, …), se così vogliamo chiamarli, sono un dato che hanno voluto inserire per integrare la valutazione, ma non incidono nella posizione di classifica.

LECCE: LA PERLA DI PUGLIA

LecceLécce in salentino è un comune italiano di 95 269 abitanti capoluogo dell’omonima provincia della Puglia. Situata in posizione pressoché centrale della penisola salentina, è il centro di un’area vasta comprendente 31 comuni della parte settentrionale della provincia. Sorge a 11 chilometri dalla costa adriatica e a 23 da quella ionica. È il capoluogo di provincia più orientale d’Italia.

Le antichissime origini messapiche e i resti archeologici della dominazione romana la inseriscono tra le città d’arte d’Italia. Lecce si distingue per la ricchezza e l’esuberanza del barocco tipicamente seicentesco delle chiese e dei palazzi del centro, costruiti nella locale pietra leccese, calcare molto adatto alla lavorazione con lo scalpello. Lo sviluppo architettonico e l’arricchimento decorativo delle facciate è stato particolarmente curato durante il Regno di Napoli e ha caratterizzato la città in modo talmente originale da dar luogo alla definizione di barocco leccese.

È sede dell’Università del Salento, secondo ateneo della Puglia per numero di iscritti, dell’Arcidiocesi di Lecce e della Corte d’appello di Lecce. È stata candidata a Capitale europea della cultura per il 2019 (con altre cinque città italiane) ed è stata Capitale italiana della cultura nel 2015.Turisticamente svolge un ruolo di primo piano in Puglia, terza solo a Matera e Napoli nell’Italia peninsulare del Sud.

COSA VEDERE A LECCE:

IL CENTRO STORICO: Lecce viene definita la “Signora del Barocco“, ed è proprio l’arte barocca quella che caratterizza le guglie, i portali, le chiese, i monumenti e le abitazioni del centro storico. Attraversando Porta Napoli eretta nel 1548 in onore di Carlo V, si accede alla città vecchia.

L’ANFITEATRO ROMANO: Insieme al Teatro (in via Arte della Cartapesta), è la più importante testimonianza di epoca romana. L’Anfiteatro venne costruito nel II secolo d.C. per intrattenere, con gli spettacoli e i giochi che si svolgevano al suo interno, gli appassionati spettatori (l’edificio poteva ospitarne circa 20.000).

Il Castello di Carlo V a Lecce: Nei pressi di Piazza Sant’Oronzo sorge il Castello voluto dal Re Carlo V nel 1539. Il progetto dell’edificio venne affidato all’architetto Gian Giacomo dell’Acaya e richiese la demolizione della Cappella di Santa Trinità e del Monastero Celestino di Santa Croce a cui furono intitolati due dei torrioni che compongono la fortezza.

Piazza Sant’Oronzo a Lecce: Piazza Sant’Oronzo è la principale piazza di Lecce, il salotto cittadino, da sempre luogo di incontro e di ritrovo. Negozi, caffè, uffici affollano la suggestiva piazza ovale la cui pavimentazione è ornata da un mosaico raffigurante lo stemma della città: la Lupa sotto un albero di leccio e la corona con 5 torri.

Il Duomo di Lecce: Il Duomo di Lecce si erge nell’omonima Piazza e rappresenta il fulcro della vita religiosa della città. La Cattedrale dedicata a Maria SS. Assunta, venne costruita nel 1144, fu ristrutturata nel 1230 per essere poi completamente ricostruita nel 1659 da Giuseppe Zimbalo per volere del vescovo Luigi Pappacoda.

La Basilica di Santa Croce a Lecce: La Basilica di Santa Croce con l’attiguo Convento dei Celestini (ora Palazzo del Governo) è uno dei maggiori complessi architettonici della città e soprattutto, il più significativo esempio di barocco leccese, specialmente per l’opulenza delle decorazioni della facciata principale.

Abbazia di Santa Maria di Cerrate a Lecce: Magnifico esempio di architettura romanica salentina, l’abbazia di Cerrate è un piccolo gioiello situato sulla strada provinciale che collega Squinzano a Casalabate.

Annunci