Ponte Romano a Canosa di Puglia: quanta storia in un luogo del cuore!

Ponte Romano a Canosa di Puglia: quanta storia in un luogo del cuore!

22 Maggio 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Tre anni fa, nel 2017, il Ponte Romano si è aggiudicato il primo posto in Puglia e all’ottavo in Italia tra i “luoghi del cuore” del Fai, il Fondo Italiano per l’Ambiente. Con grande soddisfazione del primo cittadino di Canosa e di tutti gli abitanti di questa cittadina pugliese, ricca di storia e siti archeologici di pregio.

Sono particolarmente legata a questo ponte, situato a circa tre chilometri dal centro abitato di Canosa, perchè, in fondo, in quel luogo c’è un po’ della mia spensierata giovinezza. Ero solita raggiungerlo con alcuni amici, nei pomeriggi di primavera, per guardare il paesaggio circostante e il fiume Ofanto che scorre con fragore nelle (rare) giornate di piena.

Immergendoci nella pace di quel luogo nascevano idee, pensieri nuovi ed entusiasmanti iniziative. C’era sempre il solito festaiolo di turno che proponeva di organizzare piccoli party proprio sul ponte romano, con un po’ di musica soft e la luna piena d’estate.

Il Ponte Romano ha raccolto le mie lacrime, il mio sconforto, la mia voglia di evadere e partire. Saperlo sempre lì da secoli mi dava un senso di sicurezza, di accoglienza, di fiducia. Insomma, un vero e proprio luogo del cuore per tanti come me.

La Storia

Questa imponente costruzione si erge sulla via Traiana, e nel passato rappresentava il collegamento tra l’antica Canusium e la Daunia, attraverso il fiume Ofanto. La struttura originaria, a forma di schiena di asino, poggia su un’opera realizzata con legno di quercia ricoperto di calcestruzzo. Un’ opera super collaudata che, pur se rimaneggiata nel corso del tempo, non è stata mai intaccata nella sua forma originaria. Il Ponte Romano, straordinario esempio di architettura romana, è formato da cinque arcate a tutto sesto, sorrette da pilastri di enormi dimensioni a forma di cuspide.

In particolare, emerge da alcuni documenti che il Ponte ha subito interventi di restauro e manutenzione nel corso del Medioevo, quando il Regno di Napoli era sotto l’amministrazione della famiglia Vanvitelli. Dal Ponte Romano ci si sposta facilmente verso il sito archeologico di Canne della Battaglia ed il centro storico di Canosa di Puglia (BAT).

Una passerella in cemento costruita durante il Secondo Conflitto mondiale per far passare i mezzi cingolati, è visibile ai piedi della struttura.

Il Ponte è raggiungibile percorrendo la Strada Statale 98 in direzione Canosa di Puglia. Attualmente è di proprietà dell’Agenzia del Demanio.

Al fine di preservare questa antica costruzione che ci ricorda il tempo passato e tutti gli altri siti archeologici del territorio canosino, alcuni volontari si sono riuniti nell’Associazione Ponte Romano di Canosa di Puglia. I volontari si occupano anche della pulizia del ponte ed estirpazione delle erbe che rischiano di rovinare la struttura muraria.

Annunci