Volley femminile: Giornata positiva per il Cutrofiano, negativa per la Zero5 e la FLV.

Volley femminile: Giornata positiva per il Cutrofiano, negativa per la Zero5 e la FLV.

20 Gennaio 2020 0 Di Vincenzo Barnabà

Continua il momento nero della Green Warriors Sassuolo, che in casa del Cuore di Mamma Cutrofiano cede 3-1 e chiude la Regular Season con 14 punti.

PARZIALI: Cuore di Mamma Cutrofiano 3 – Green Warriors Sassuolo 1 (Parziali 25-22 25-11 20-25 25-10)

In merito, sulla pagina ufficiale  della squadra: “Si conclude con una vittoria per 3 a 1 casalingo ai danni del Sassuolo la Regoular Season del CUORE DI MAMMA. I 23 punti raccolti in classifica non bastano a conquistare il girone promozione e per il secondo anno sarà Pool Salvezza. Certamente si parte da una posizione decisamente migliore e più rassicurante rispetto allo scorso anno, anche se il nuovo regolamento, ancora tutto da assimilare e capire, mette tutto in gioco sino alla fine. Di seguito la fotografia della classifica del secondo girone. Ovviamente si affronteranno solo le squadre provenienti dal Girone B, quindi Marsala, Baronissi, Roma, Macerata e Montecchio. Un mini torneo che non consentirà alcun passo falso e che andrà affrontato al massimo della concentrazione. Ora, in attesa del nuovo calendario, per il CUORE DI MAMMA è tempo di tirare un po’ il fiato per ripartire al massimo della concentrazione.

 

In B1- girone D, Torna a mani vuote la Zero5 Castellana Grotte dalla trasferta siciliana contro la Seap Dalli Cardillo Aragona per la dodicesima giornata di andata del campionato nazionale di pallavolo femminile di serie B1. Netto 3-0 (25-19, 25-23, 25-13) a favore della squadra di casa. Esito finale prevedibile, ma l’Aragona nei primi due set non ha avuto vita facile contro una Zero5 praticamente ridisegnata ed alla ricerca dell’indispensabile affiatamento. Luca Secchi schiera per l’Aragona, Aricò (8) opposta a Trabucchi(2), Manzano (8) e Composto (11) al centro, Moneta (9) e Falcucci (8) in banda, Vittorio libero. Entrate Baruffi (1) e Parisi, non entrate Donà e Facendola. Massimiliano Ciliberti risponde con Loddo (11) opposta a Miotti (2), Salamida (4) e Tanese centrali, Civardi (6) e Matrullo (6) schiacciatrici, Minervini libero. Entrate Russo (5), Pinto (1) e Recchia, non entrata Di Carlo.

Ancora fuori Melissa Donà per l’Aragona, in campo Anna Tanese al centro per la Zero5. Esordio necessario in squadra per la presidente-giocatrice perchè la giovane Di Carlo non ha potuto allenarsi adeguatamente. Nel primo set c’è una leggera prevalenza della squadra di casa al servizio ed a muro, mentre la Zero5 risulta deficitaria in ricezione. Si viaggia a contatto fino al 19-17 (8-6 e 16-12), quando l’Aragona infila un 6-2 che la porta al 25-19 di fine set.

Cresce la Zero5 nel secondo set, mentre Loddo torna sui propri standard. I risultati si vedono, ma solo fina a metà set (6-8, 13-16). Di colpo tornano le amnesie ed Aragona con una superba Manzano piazza un micidiale 5-0 che inverte l’inerzia della gara (18-16). Ciliberti corre ai ripari lanciando nella mischia la nuova arrivata Lorenza Russo. Si giunge al 23-19 e Ciliberti manda in campo la palleggiatrice quattordicenne Gaia Pinto. La mossa spiazza un po’ l’Aragona che si lascia avvicinare fino al 24-23, ma ci pensa ancora Manzano a suggellare il 25-23.

La buona risposta del nuovo assetto Zero5 nel finale, spinge Ciliberti a lasciare invariata la formazione anche nel terzo set. Bene fino al 2-4, ma poi Aragona decide che basta rischiare. Piazza un perentorio 7-0 ed avvia un’avanzata travolgente che non lascia scampo alla squadra castellanese. Finisce con un impietoso 25-13.

Arriva una sconfitta in casa FLV: Nella dodicesima giornata di campionato è la Tenaglia Altino a frenare (ma non di molto) la corsa della capolista pugliese. Seppur capitan Martillotti e compagne aprono in bellezza, sul 21-23, dopo un servizio gialloblù finito a rete ed un’ottima fast dell’Altino, le padrone di casa mostrano i denti e si spingono fino al 28-26 dopo un errore in attaccato di Astrarita in prima linea. Anche il secondo set sembra somigliare a quello precedente: la FLV spinge ma la Tenaglia Altino non resta a guardare e così, sul 17-18, capitan Martillotti cerca di fare uno dei micidiali servizi ma la scia negativa creata la porta a sbagliare e così, grazie ad una serie di azioni positive, l’Altino rimonta e conclude 25-21. Nulla da fare per la FLV nel terzo parziale: Le padrone di casa si ancorano a quattro lunghezze dalle avversarie e concludono per 25-21.

Annunci