Futsal Femminile: é ancora battaglia tra Salinis e Statte. Vince il Molfetta Femminile e l’Orthus Canosa convice.

Futsal Femminile: é ancora battaglia tra Salinis e Statte. Vince il Molfetta Femminile e l’Orthus Canosa convice.

3 Febbraio 2020 0 Di Vincenzo Barnabà

La Futsal Salinis si impone per 6-1 a Scandicci sul campo delle Pelletterie e coglie così la decima vittoria di fila tra campionato e Coppa della Divisione. Pur prive di Jessika Manieri e Roberta Giuliano, le rosanero partono bene e nella seconda metà del primo tempo piazzano l’uno-due con Nathalia Rozo e con capitan Maite. Prima del riposo Fossi accorcia le distanze per le padrone di casa ma nella ripresa le campionesse d’Italia dilagano con due reti di Valentina Siclari e con altri due centri di Rozo che firma così un’altra tripletta dopo quella messa a segno dieci giorni fa in Coppa della Divisione col Kick Off. Dopo le due trasferte di fila la squadra di Coelho tornerà domenica prossima a giocare tra le mura amiche con un’altra squadra toscana: il calcio d’inizio col Futsal Florentia è fissato per le ore 16.00.

Vince l’Italcave Real Statte anche in Sicilia contro la Virtus Ragusa. Gara bellissima che le ioniche sbloccano due volte: nel primo tempo e a metà ripresa. Termina per 5-3 in favore delle rossoblù che confermano il buon momento di forma. Statte che parte con Margarito, Renata, Boutimah, Mansueto e Soldevilla. Rispondono le padrone di casa con Tunde, Dos Santos, Alves, Othmani e Pernazza. Match che si gioca alla pari, al quinto è un calcio di rigore trasformato da Soldevilla a sbloccare il punteggio. Rossoblu che attaccano e al nono Renata supera due giocatrici in dribbling e batte forte trovando l’angolino giusto per il 2-0. Gara che si riapre al tredicesimo con un tiro di Othmani che tira sulla parte interna della traversa, Margarito prova a spazzare ma secondo il direttore di gara la palla ha varcato completamente la linea di porta. Spettacolare la ripresa a livello emozionale. Perché prima l’Italcave subisce da Alves il gol del 2-2 poi riprende in mano la gara. Ancora con un gol su rigore di Soldevilla al settimo, poi al decimo Boutimah si fa trovare libera in area di rigore, controlla e realizza la quarta rete. Passano altri 4 minuti e Ceci Puga, di forza, trova con un bel tiro potente la rete del 5-2. Da segnalare a due giri di lancette dalla fine la marcatura di Alves. Finisce 5-3 e l’Italcave resta sempre in vetta.

In A2, Matura nei tempi supplementari sbancando il campo Fasano, la seconda qualificazione consecutiva alla Final Four della Coppa Italia di A2 della Femminile Molfetta. Nella palestra dell’Itc Salvemini la Dona Five Fasano non riesce a replicare quanto fatto in campionato con l’equilibrio che la fa da padrona assieme ad un tatticismo che inevitabilmente incide nell’andamento del match.

Le due squadre con il passare del tempo non disdegnano sortite offensive, ma i minuti regolamentari terminano a reti inviolate. Tempi supplementari che vedono il risultato sbloccarsi nel secondo tempo con l’iniziativa di Patri Jornet che dalla sinistra piazza un diagonale imprendibile che vale il vantaggio per le ragazze di Diego Iessi. Passato in svantaggio mister Pannarale opta per il quinto di movimento, ma Chuby Pedace ne approfitta colpendo con la rete del raddoppio con un preciso rasoterra dalla propria metà campo. Dona Five Fasano che accorcia le distanze con Gigante a 24 secondi dalla sirena, troppo tardi per riprendere la partita. Femminile Molfetta che può festeggiare un traguardo importante ed andarsi a giocare un trofeo di grande valore.

In C, vincono il Bitonto sulla Dona Five Fasano per 0-5 e l’Esperia sulla Futura Martina per 4-1. L’Altamura, in trasferta, travolge il Capo di Leuca per 0-4 mentre la Gioventù Calcio San Savero viene fermata dalla New Cap 74 per be 2-5. Si chiude a favore della Nox Molfetta lo scontro contro la Nuova Arcadia (3-2) ed il Conversano sorride in casa dopo l successo sulla Black& White Leverano. Continua a sorprendere