Gargano Plastic Free: l’idea “virtuosa” di Elizaveta Derkach e Domenico Ottaviano

Gargano Plastic Free: l’idea “virtuosa” di Elizaveta Derkach e Domenico Ottaviano

2 Aprile 2019 0 Di Cristiana Lenoci

Il Gargano è una delle perle di Puglia: il promontorio e la costa sono mete di turisti in ogni periodo dell’anno. Qui si possono ammirare gli incantevoli paesaggi naturali della Foresta Umbra o gli scorci meravigliosi delle scogliere a strapiombo sul mare.

Peccato che, come succede in altri luoghi della Puglia e d’Italia, i rifiuti sparsi sulla spiaggia o nei boschi deturpino l’ambiente lasciando amarezza e sconcerto in chi li trova.

Per fortuna esistono in tutta Italia cittadini virtuosi, volontari operosi che, senza aspettare che qualcuno lo faccia al posto loro, si riuniscono in gruppo e decidono di liberare i luoghi dalla presenza ingombrante dei rifiuti, soprattutto dalla plastica.

Il movimento “Gargano Plastic Free” nasce proprio con l’intento di ripulire questo splendido luogo dai rifiuti in plastica che, come sappiamo tutti, hanno tempi lunghissimi di biodegradazione. Basti pensare che quella di un bicchiere di plastica dura circa mezzo secolo! Fautori dell’iniziativa sono Domenico Ottaviano, chef che lavora presso il rinomato “Trabucco da Mimì” di Peschici e la fidanzata di origini russe Elizaveta Derkach, che ha deciso di trasferirsi qui per amore del suo uomo e perché affascinata da questa terra pugliese.

La prima raccolta si è svolta a Punta San Nicola, proprio dove sorge il rinomato locale in cui lavora Domenico. In quella giornata sono state riempiti ben cinque sacchi enormi di rifiuti in plastica. In seguito, con l’aiuto di altri volontari che si sono uniti ai due giovani, ci si è spostati a Torre di Calalunga, dove sono stati riempiti oltre 15 sacchi di rifiuti. Altra meta da ripulire è Baia di Sfinale, una meta assai cara ai turisti per la sua particolare bellezza.

Elizaveta e Domenico lanciano un appello: “Siamo disposti ad accogliere le proposte di tutti, anche provenienti dagli altri comuni del Gargano. Chiunque abbia intenzione di ripulire una zona ci può contattare, e concordare con noi la giornata di pulizia. Non siamo una organizzazione verticistica, siamo aperti ad ascoltare ogni tipo di proposta. Ci piacerebbe creare un esercito di volontari che si prodighi per il proprio territorio, tante persone che lavorino sotto un’unica bandiera”.“

L’obiettivo è estendere il movimento Plastic Free a tutta la provincia di Foggia, per realizzare una “Capitanata Plastic free”. Anche se la Regione Puglia di recente ha emesso l’ordinanza balneare (prima in Italia) che vieta l’introduzione della plastica monouso sulle spiagge pugliesi a partire dalla prossima stagione estiva, ognuno di noi può e deve impegnarsi nel proprio piccolo per fare del bene all’ambiente e limitare i danni dell’inquinamento sull’ecosistema.