La Puglia e il fascino delle Masserie abbandonate e degli edifici dismessi

La Puglia e il fascino delle Masserie abbandonate e degli edifici dismessi

7 Agosto 2019 0 Di Cristiana Lenoci

Mi è successo diverse volte di imbattermi casualmente in luoghi del tutto “fuori dal tempo e dallo spazio”, angoli sperduti di bellezza ormai dismessa e dimenticata (almeno dagli uomini). In Puglia di questi luoghi ce ne sono tantissimi, alcuni si trovano ad un passo dal mare, altri si nascondono immersi nella natura selvaggia e rigogliosa.

Alcuni edifici dismessi o abbandonati recano tracce di un tempo che fu, ci sono masserie in cui è facile chiudere gli occhi e immaginare le stanze, le persone che vi hanno abitato, i bimbi che vi hanno giocato. Altri in cui avverti un filo sottile di tristezza e malinconia: un drappeggio ormai strappato dalla furia del tempo fa chiaramente capire che forse quel posto è stato abbandonato da chi, per vari motivi, non poteva più viverci. Chi viene in Puglia e si imbatte per caso in una di queste antiche costruzioni abbandonate non può che restarne affascinato: per questo ho pensato, cari lettori de Lamia-puglia.com,  che sarebbe bello individuare e parlare di questi luoghi che ormai non hanno più una storia.

Ho trovato queste foto su Facebook e ho deciso di proporvele. Quel che resta di tale idroscalo si trova nei pressi del Lago di Varano, a pochi chilometri dal Gargano. All’interno ci sono questi murales, realizzati da artisti sconosciuti che non hanno voluto apporre la firma. Ma che hanno reso questo luogo abbandonato un autentico capolavoro di arte moderna. La street art che ridona un volto (anzi più di uno) ad un luogo in cui il tempo pare essersi fermato.

Se trovate altri luoghi simili, masserie abbandonate o dismesse, provate ad inviarci qualche foto con una breve descrizione e la località.  Noi le pubblicheremo!

(Foto by Giuseppe Patruno, Cerignola)