Mauro Tummolo: “Ho la Puglia nel sangue, e la musica è tutta la mia vita”

Mauro Tummolo: “Ho la Puglia nel sangue, e la musica è tutta la mia vita”

27 Maggio 2020 0 Di Cristiana Lenoci

C’è molta pugliesità in questo giovane cantautore per metà pugliese e per metà lucano, nato  in Svizzera. Basta ascoltare qualche brano di Mauro Tummolo per rendersi conto di come la sua personalità forte e decisa abbia permeato le esperienze fatte sino ad ora, rendendolo un artista completo sia dal punto di vista umano che professionale.

Noi abbiamo voluto incontrarlo per conoscere meglio ciò che c’è dietro la sua musica: da poco tempo è uscito in radio e nei digital store il nuovo singolo, intitolato “Certe Promesse”. Un brano particolare, composto durante il periodo di quarantena, che vi proponiamo qui di seguito a fine intervista.

R: Ciao Mauro. Piacere di conoscerti! Dalla tua bio si evince che sei nato in Svizzera e che tua madre ha origini pugliesi, per la precisione di Lecce. Cosa hai ereditato della pugliesità della tua mamma e cosa ritrovi in te di questa terra del Sud, ora che vivi in Lucania?

MT: Ciao a voi!  Si, sono nato in Svizzera ma in me ritrovo la mediterraneita’ e la solarità del popolo pugliese/leccese (mia mamma è originaria di Lecce, n.d.r.). Il mare, il vento, il sole, rappresentano tre ingredienti che fanno bene al corpo e alla mente. E poi lasciami dire che il SUD è l’epicentro del calore umano ed è molto coinvolgente per chi poi ci conosce. Anche se vivo in Lucania sento sempre il sapore pugliese che mi accarezza l’anima.

R: Il tuo ultimo singolo è stato realizzato durante il periodo della quarantena. Per molti artisti questa parentesi ha aiutato a ritrovare se stessi estraniandosi dal caos di ogni giorno. E’ stato così anche per te? Il testo è autobiografico?

MT: Guarda, diciamo di sì. Lavorare in casa ha dato più tempo a tutti per ricercare qualcosa di nuovo in noi stessi, che forse prima magari non conoscevi sicuramente, perché il mondo girava troppo veloce e il tempo era sempre meno. Il testo di CERTE PROMESSE è stato scritto insieme ad Andrea Sandri (con cui collaboro da un bel pò) e Annabella Leone, scrittrice della RNS di Roma. ‘’Abbiamo tante promesse che a volte non riusciamo a mantenere. Certe promesse hanno realismo e coscienza e qui c’è molto da pensare che fa riflettere’’..

R: Ci racconti un aneddoto della tua vita legato agli esordi nel mondo della musica? Quando hai scoperto questa passione e quali sono stati i tuoi primi passi per inseguire il sogno?

MT: Ho inseguito il sogno viaggiando verso il centro e il nord dell’Italia, studiando a Roma per poi affacciarmi in vari festival e infine esibendomi live tra locali e piazze in ITALIA e all’estero. L’anno in cui tutto è cominciato è il 2010, quando ho vinto il programma STASERA È LA TUA SERA su Rai Uno in prima serata. Questa è stata la svolta, ritrovarmi in TV col cuore a palla dinanzi a milioni di telespettatori mi ha fatto capire che potevo continuare in questa direzione, e che questa è proprio quello che voglio fare. La musica è la mia vita”.

R: Quali cantautori o musicisti sono stati tuoi modelli o riferimenti nel comporre musica?

MT: Io ho sempre ascoltato di tutto, però mi soffermerei sui QUEEN , BEATLES per poi andare su Renga, Nek, Battisti, Modà etc. Infatti alcuni di essi li tributiamo anche dal vivo coi i vari progetti musicali che ho con la mia Band.

R: Come si riconosce, secondo te, un cantante talentuoso da uno che punto sull’immagine? Qual è il segreto per restare a lungo sulla cresta dell’onda una volta arrivati al successo e alla notorietà?

MT: Dall’ umiltà soprattutto. Ma è anche necessario mantenere sempre la propria natura e il proprio modo di fare che nel tempo ti possa differenziare dagli altri. Devi cercare di non cambiare mai perché la gente non ama i cambiamenti, vuol vederti sempre come eri prima, più o meno come quando uno dice “sei così sin da piccolo”. Il pubblico è “sovrano”, e devi fare attenzione a non tradirlo mai.

R: Hai dei progetti futuri?

MT: Ma si certo, avrei dovuto uscire col disco a giugno invece ho dovuto spostare tutto col mio produttore WALTER BABBINI per il prossimo ottobre. E poi sono 3 anni che sto cercando di scrivere un libro. Mi piace che qualcosa nel tempo resti di me.

R: Cosa pensi dei talent show? Ci hai mai partecipato o pensato di farlo?

MT: Penso che forse è l’unica strada veloce che ti porta al successo ma bisogno fare attenzione. Potresti finire in una spirale che alla fine non ti porta a nulla. Io in Italia ho partecipato ad un solo provino di Talent, mentre in Slovacchia ho partecipato al CESKO SLOVENSKO MA TALENT, e devo dire che è stata davvero una bellissima esperienza.

Grazie a Mauro per la bella intervista, e in bocca al lupo per la sua carriera musicale.

 

Per chi vuole seguire Mauro Tummolo ecco i canali:

SITO UFFICIALE: www.maurotummolo.it

FACEBOOK PAGINA UFFICIALE: https://www.facebook.com/maurotummolomau

TWITTER: https://twitter.com/maurotummolomt

YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCAyffAelfhGZW5fAqAq3WUA