Monteleone, paese chiuso con le balle di fieno: “Non ci sono abbastanza transenne”

Monteleone, paese chiuso con le balle di fieno: “Non ci sono abbastanza transenne”

25 Marzo 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Il Sindaco di Monteleone, piccolo Comune della provincia di Foggia, ha disposto ieri la chiusura di ogni accesso al paese per evitare contagi e diffusione del Coronavirus. Il primo cittadino Giovanni Campese, accortosi che mancavano le transenne, ha pensato bene di ordinare lo sbarramento degli accessi con il posizionamento di grosse balle di fieno.

Appare giusta l’iniziativa del Sindaco di Monteleone, il più alto comune della Puglia, dove fino ad oggi non si registra alcun caso di contagio da Covid 19, mentre cinque cittadini tornati dal Nord si trovano in quarantena volontaria.

Non avendo a disposizione un gran numero di transenne abbiamo pensato di adoperare le balle di fieno, che è una materia prima presente in abbondanza nel nostro paese”, ha dichiarato Campese. Monteleone, infatti, è un piccolo centro della Daunia prevalentemente dedito all’agricoltura.

Ieri sera venti volontari della Protezione Civile, insieme a cittadini e agricoltori, hanno provveduto a blindare Monteleone, trasportando le enormi balle di fieno con i trattori. L’unica via di accesso rimasta aperta è quella di Via Mancini.

Il Sindaco ha anche disposto la chiusura di tutte le attività commerciali, comprendendo anche quelle che forniscono generi alimentari e farmacie. E’ stato attivato un servizio porta a porta per tutti i cittadini, efficiente e tempestivo. Gli ordini vengono effettuati telefonicamente, e ciascuno riceve ciò di cui ha bisogno al proprio domicilio.

Annunci