Puglia Green: tornano gli incentivi sulle energie rinnovabili

Puglia Green: tornano gli incentivi sulle energie rinnovabili

19 Maggio 2022 0 Di Cristiana Lenoci

Da tempo, ormai, in linea con gli obiettivi stabiliti dall’UE e gli standard fissati dal Piano nazionale energetico, la Puglia sta mettendo in campo numerose iniziative per incentivare gli investimenti nell’energia verde.

Proprio di recente, nel golfo di Taranto, è stato inaugurato il “Beleolico”, il maxi parco marino eolico da 80 milioni di euro.

Per come è stato pensato e costruito, con 10 turbine e 80 aerogeneratori in un’area di oltre 130 mila metri quadrati, il Beleolico potrà soddisfare il fabbisogno energetico annuale di circa 60 mila persone. Inoltre, da qui ai prossimi 25 anni, questo maxi impianto permetterà di evitare la produzione di circa 730 mila tonnellate di CO2.

Sempre in Puglia, poi, sorge a Troia (Fg) il parco fotovoltaico più grande d’Italia. Questa regione del Sud Italia figura al primo posto nella classifica per potenza installata e produzione di energia attraverso pannelli solari. Nello specifico Lecce, Brindisi e Bari occupano il podio tra le province italiane.

La sostenibilità ambientale è un principio sempre più seguito e messo in pratica dai pugliesi. Secondo le ultime stime, infatti, il 34% dei cittadini pugliesi si orienta a favore di offerte green nel settore energetico. Cresce il numero di famiglie che propende per la produzione di energia pulita installando impianti fotovoltaici in casa. E questo grazie agli incentivi previsti e messi a disposizione dalla Regione Puglia.

Tra questi, il c.d. “reddito energetico”, già introdotto nel 2021, sarà nuovamente disponibile a breve.

Come richiedere il Bonus Rinnovabili

Sono ben 6.800.000 milioni di euro le risorse che la Regione Puglia mette a disposizione per le famiglie e che rappresentano appunto il reddito energetico da utilizzare per l’acquisto e l’installazione di impianti per auto-produrre energia elettrica da fonti rinnovabili (pannelli solari termo-fotovoltaici o microeolici, pannelli fotovoltaici, ecc.).

L’installazione di impianti di questo tipo consente di ottenere un risparmio sui consumi in bolletta, e rappresenta una scelta “green” in quanto vi è un’assenza totale di emissioni di CO2.

Nonostante l’interesse che le famiglie italiane mostrano verso tale opzione “green”, ancora poche investono concretamente nelle energie rinnovabili, a causa del costo elevato di tali impianti domestici.

Proprio per questo, la Regione Puglia ha deciso di reintrodurre il Bonus Rinnovabili, per garantire alle famiglie il diritto ad un maxi incentivo per acquistare gli impianti ad uso domestico.

A partire dal 25 Maggio, in Puglia, sarà possibile presentare la domanda per accedere al reddito energetico. Il bonus di massimo 6.000 euro (IVA inclusa) sarà riservato alle famiglie con un reddito ISEE che non supera i 20 mila euro. Il contributo può arrivare ad 8.500 euro nel caso di condomini che vogliano utilizzare l’importo per acquistare impianti dotati di sistemi appositi di accumulo dell’energia elettrica.

La scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 22 Agosto prossimo. Per ulteriori info consultare il sito della Regione Puglia (Sezione Politiche Energetiche).