Frigoriferi: cosa sapere e quale scegliere

Frigoriferi: cosa sapere e quale scegliere

19 Agosto 2022 0 Di Cristiana Lenoci

Una casa deve avere tutte le comodità necessarie, tra queste ovviamente ci sono gli elettrodomestici e uno dei più importanti è il frigorifero. Ce ne sono davvero di tutti i tipi, alcuni con funzionalità altamente tecnologiche e dal design moderno e altri dallo stile vintage molto ricercati dagli appassionati, come ad esempio i modelli presenti sul sito: https://www.euronics.it/elettrodomestici/grandi-elettrodomestici/frigoriferi/?page=0&prefn1=brand&prefv1=SMEG.

Frigoriferi: le diverse tipologie

Principalmente in commercio si trovano quatto tipologie di frigorifero, con caratteristiche diverse sia a livello strutturale che funzionale:

  • monoporta: come si può intuire dal nome, ha una sola apertura. È dotato di un unico spazio in cui sistemare il cibo e le bevande. Non è di dimensione eccessivamente grande, quindi, è adatto per chi vive da solo o per una coppia, ma non è ideale per le famiglie più numerose. Perfetto per chi ha poco spazio a disposizione nella propria cucina e può essere la soluzione perfetta come secondo frigorifero da mettere in cantina;
  • doppia porta: è un frigorifero formato da una parte superiore per il congelamento dei cibi e da una parte inferiore per il refrigeramento di alimenti e bevande. Ha un design molto semplice ed è disponibile in diverse misure, oltre ad essere altamente funzionale grazie al doppio sportello che divide la zona freezer dalla zona frigo;
  • combinato: è un modello molto richiesto negli ultimi anni. E’ formato da una parte superiore per la refrigerazione dei cibi e da una parte inferiore per il congelamento. Generalmente la zona freezer è suddivisa in settori grazie a dei cassetti che permettono una migliore divisione delle diverse tipologie di alimenti da conservare.

Ha delle dimensioni maggiori rispetto al frigorifero a doppia porta, sia in altezza che in larghezza;

  • frigorifero side-by-side: è chiamato anche frigorifero americano. E’ molto grande, ha due porte, quindi perfetto per grandi famiglie e per aziende. Oltre alle funzionalità, i modelli proposti dalle aziende hanno un design molto curato. Sono ricchi di accessori come il dispenser per il ghiaccio e quello per bevande. Un altro strumento funzionale è il display che consente di monitorare la scadenza degli alimenti. E’ un elettrodomestico dotato di funzionalità altamente tecnologiche e idoneo alla conservazione di una grande quantità di cibo.

Dove e come installarli

L’installazione del frigorifero è determinata dallo spazio a disposizione nella cucina e dalla disposizione degli altri mobili.

Essenzialmente si può optare per un frigorifero a libera installazione o da incasso.

  1. Il frigorifero a libera installazione si adatta a qualunque ambiente della casa. Dal punto di vista estetico, non deve essere coordinato allo stile degli altri mobili della cucina, quindi è abbastanza versatile. Ne esistono diversi colori e dimensioni.
  2. Il frigorifero ad incasso: deve essere incastrato tri mobili della cucina. Il suo aspetto viene coperto dal mobile. Occorre prendere bene le misure in modo da non sbagliare le dimensioni rischiando di non riuscire a posizionarlo all’interno dello spazio predisposto.

Informazioni sul funzionamento

Principalmente, in base alla metodologia di funzionamento ci sono due tipologie di frigorifero:

  • a raffreddamento statico: è quello tradizionale che utilizza un gas specifico, spinto nel circuito refrigerante da un compressore, fino a quando non raggiunge la temperatura necessaria. Lo svantaggio di questo sistema è l’accumulo di ghiaccio che si crea sulla parete del congelatore. E’ quindi necessario effettuare lo sbrinamento manuale almeno una volta ogni 12 mesi.
  • a raffreddamento ventilato: questo sistema ha una valvola capace di rendere la temperatura uniforme. in questo modo si evita il problema dell’accumulo di ghiaccio. Inoltre, con questo metodo gli alimenti possono essere conservati per più tempo. Altri vantaggi riguardano anche i consumi, notevolmente più bassi.