Giapponesi: “Veniamo in Puglia e poi vendiamo panzerotti e focaccia a Tokyo”

Giapponesi: “Veniamo in Puglia e poi vendiamo panzerotti e focaccia a Tokyo”

10 Dicembre 2019 0 Di Cristiana Lenoci

C’è un nuovo trend che riguarda la Puglia, ed è quello dei Giapponesi che arrivano in questa regione per imparare a realizzare panzerotti, focaccia & C. e poi tornare nel Sol Levante per venderli aprendo locali che, in poco tempo, realizzano guadagni milionari.

Vi sono imprenditori giapponesi che, soggiornando qualche mese in Puglia, apprendono le diverse tecniche di lavorazione di alcuni tipici prodotti artigianali come la focaccia barese e i panzerotti nei panifici e pizzerie del posto.

C’è chi, l’estate scorsa, ha visto giapponesi girovagare nei vicoli di Bari Vecchia alla ricerca delle signore depositarie dell’arte di fare le orecchiette a mano. E chi, invece, li ha trovati in Salento, a servire ai tavoli in pizzeria  sbirciando nella cucina per capire come si “maneggia” la pasta.

Una volta terminato il periodo di apprendistato, gli aspiranti imprenditori nipponici tornano nella loro terra con un notevole bagaglio di esperienza, pronti ad inaugurare veri e propri locali “Puglia style”.

In Giappone spopola il “Puglia Style”

In città come Tokyo, ad esempio, sono in tanti ad aver riprodotto locali già visti e frequentati in Puglia. I risultati sono formidabili, poiché la focaccia barese e i panzerotti sono prodotti che piacciono tanto ai Giapponesi e la cui richiesta è così alta da portare un bel po’ di soldoni.

Gli esempi sono ormai all’ordine del giorno. Nel 2014 un ragazzo giapponese, dopo aver vissuto e lavorato nel nostro Paese per 25 anni, ha deciso di tornare a Tokyo per mettersi a cucinare e vendere buonissimi panzerotti pugliesi.

L’indotto dei prodotti tipici pugliesi nel mondo frutta milioni di euro, questo è un dato di fatto. Ma in Giappone il discorso è diverso: sono loro, i Giapponesi, a venire in Italia e a carpire i nostri “segreti” culinari e gastronomici.

Insomma, i nipponici sono pronti umilmente ad apprendere ciò che poi servirà per realizzare ottimi profitti nel Sol Levante. I pugliesi in tutto questo ci soffrono un po’, poiché perdono la possibilità di fare business in Giappone senza intermediari.

Ma che importa? Ciò che davvero conta è che il made in Puglia conquisti anche l’altra parte del mondo. E il nuovo anno si preannuncia col botto.

 

Annunci