Grottaglie (Ta): nascerà qui il primo spazioporto italiano

Grottaglie (Ta): nascerà qui il primo spazioporto italiano

9 Dicembre 2020 0 Di Cristiana Lenoci

L’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha di recente dato il via libera all’attuazione del “Regolamento per la costruzione e l’esercizio degli spazioporti”. Con questo regolamento Aeroporti di Puglia, la società regionale che gestisce lo scalo, avvierà un percorso che consentirà di utilizzare Grottaglie come “spazioporto nazionale” (così come fissato nel decreto n. 250 del 2019 emesso dal Ministro delle Infrastrutture e Trasporti).

La compagnia statunitense Virgin Galactic costruirà in questa cittadina pugliese il primo spazioporto italiano. L’aeroporto di Taranto-Grottaglie diventerà quindi il primo spazioporto europeo autorizzato, base di partenza e arrivo degli aerei spaziali “commerciali” per il lancio di satelliti e voli suborbitali.

Virgin Galactic, che ha sede in California, sta sviluppando aerei capaci di volare fuori dall’atmosfera, e salire anche oltre 80 chilometri da terra, e ha scelto Grottaglie come infrastruttura aeroportuale a causa della sua lunga pista (che con i suoi 3,6 chilometri è una delle più lunghe d’Europa).

A Grottaglie si svolgeranno dunque, a breve, attività riguardanti il turismo spaziale e poi, in un secondo momento, quelle concernenti la logistica spaziale. Si prevede un buon inizio, visto che la Virgin Galactic ha già venduto seicento biglietti per i voli spaziali, al prezzo di 250 mila dollari l’uno.

La Puglia oggi si conferma come una delle mete preferite dalle celebrità di tutto il mondo, e il turismo spaziale contribuirà a rendere questa regione ancora più attrattiva.

I veicoli che la società statunitense sta testando sono capaci, secondo gli scienziati, di percorrere la distanza tra Grottaglie e Los Angeles in sole tre ore.

Da 10 anni a questa parte da Grottaglie partono i pezzi per gli aerei diretti negli Stati Uniti, tanto che quello aerospaziale è il primo settore che compare nella voce “Export” della Puglia in Usa.

Tiziano Onesti, Presidente di Aeroporti di Puglia, ha dichiarato:

“I benefici si riflettono non solo sullo scalo e sulla società AdP ma anche sull’intero territorio pugliese e nazionale. Grottaglie, quale unico spazioporto italiano, rappresenta la sfida del futuro, un futuro sempre più vicino, verso il quale Aeroporti di Puglia, insieme ad Enac e alla Regione Puglia, con il supporto del Governo centrale, lavora da anni. Grottaglie, infatti, non può essere considerato solo un aeroporto tradizionale, bensì una base strategica sulla quale si concentrano interessi industriali, di ricerca e di innovazione, e dove si possono sperimentare le tecnologie e le applicazioni più avanzate nei più svariati settori”.