La Cura delle Parole: l’iniziativa di Mariangela Maggiore, titolare della libreria “Il sasso nello stagno”

La Cura delle Parole: l’iniziativa di Mariangela Maggiore, titolare della libreria “Il sasso nello stagno”

14 Novembre 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Questo tempo “sospeso” che stiamo vivendo da alcuni mesi ci rende tutti più sensibili, vulnerabili, bisognosi di parole che aiutino anche solo a tirare su l’umore in una giornata più difficile delle altre. Ben vengano, allora, iniziative come quella di Mariangela Maggiore, proprietaria della Libreria indipendente “Il sasso nello stagno” di Lucera (Fg). Lei sì che crede nel potere benefico e trasformatore delle parole, visto che da anni vive a contatto con i libri e con il pubblico.

Ho deciso di dedicare, ogni giorno, un po’ di tempo a chi ha voglia di ascoltare letture al telefono, di chiacchierarci su e di ricevere un po’ di compagnia. I libri possono aiutare a vedere le cose da altre angolazioni, tranquillizzandoci dalle inquietudini, dando risposte che cerchiamo da tempo, ma soprattutto ponendoci in ascolto. Possono migliorare la gestione dello stress, dell’ansia, della depressione. E le parole, insieme a quelle dei libri – possono curare. Come scriveva Gianni Rodari: 

Abbiamo parole per vendere

parole per comprare

parole per fare parole

ma ci servono parole per amare.

Chiunque abbia voglia di condividere qualche minuto con me, può contattarmi dalle 16:00 alle 17:00, tutti i giorni (escluso i festivi) al numero fisso o Whatsapp 0881 1960121. Ogni storia, ogni racconto, ogni parola resterà nella cornetta del telefono”

Ecco il testo che Mariangela sta facendo girare in questi giorni sui social: è il suo personale contributo ad alleggerire il carico emotivo di un periodo alquanto complicato. “L’iniziativa nasce dalla mia passione di leggere ad alta voce. Chi mi conosce sa che amo leggere ovunque e a chiunque, adulti e bambini e ora questo mi manca tantissimo”, spiega Mariangela. “L’idea mi è venuta ascoltando, qualche giorno fa, una diretta di Antonio Tutolo, nostro ex-sindaco e attuale consigliere regionale, in cui chiedeva a gran voce di ripristinare il servizio che facevano gli psicologi in primavera, ricevendo telefonate per terapie telefoniche. Così ho lanciato questa proposta: sono convinta che ci sia bisogno di parlare, anche solo parlare, con qualcuno”.

La libreria “Il sasso nello stagno” che ha compiuto 6 anni, è un baluardo pugliese di cultura che resiste strenuamente alla crisi del periodo, cercando di avvicinare sempre più persone ai libri e alla lettura. Sul sito www.libreriailsassonellostagno.it potete visionare info, novità ed iniziative tutte legate al magico mondo della lettura, come la più recente iniziativa con mostra multimediale “Favole a gettoni”, interamente dedicata al maestro della fantasia Gianni Rodari, nel centenario della sua nascita.

Pagina Facebook Libreria Il sasso nello stagno