Luigi Pio Giordano, di Carpino (Fg):“Nel mio lavoro di allevatore di pecore ci sono i valori in cui credo”

Luigi Pio Giordano, di Carpino (Fg):“Nel mio lavoro di allevatore di pecore ci sono i valori in cui credo”

30 Giugno 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Nelle scelte di vita di una persona è racchiuso un mondo fatto di sacrifici, impegno, passione e valori in cui si crede. Quando poi si tratta di un giovane di 28 anni che ha le idee chiare e tanto entusiasmo per il suo lavoro come Luigi Pio Giordano, originario di Carpino, un piccolo paese del Gargano, parlarne diventa doveroso perché può diventare un modello per tutti, a cui ispirarsi per affrontare con consapevolezza le difficoltà legate al particolare momento storico che tutti noi stiamo vivendo.

E’ stato un vero piacere conoscere Luigi Pio, entrare in punta di piedi nel suo mondo e parlare della sua attività di allevatore e produttore di latte e derivati. Un mondo che vi invito a scoprire con lo stupore tipico dei bambini, che riescono a guardare tutto con gli occhi del cuore ed una spiccata sensibilità.

 

R: Ciao Luigi Pio. Da quanto tempo svolgi l’attività di allevatore?

LPG: Svolgo questa attività da sempre. In maniera più attenta e responsabile da circa undici anni. Da quando go conseguito il diploma all’istituto tecnico agrario di San Severo.

R: La tua è una scelta di vita che comporta impegno e sacrificio quotidiani, costanti. Quali sono le cose che ti motivano di più nel continuare nonostante le difficoltà e i problemi che inevitabilmente incontri nel tuo lavoro?

LPG: È vero, questa scelta di vita comporta impegno e sacrifici costanti. Ho imparato con il tempo e con le esperienze che ciò che mi motiva a continuare sono i valori. All’inizio come in ogni relazione o gesto va tutto bene per via dell’entusiasmo. Tutto è nuovo, tutto è da scoprire. Fino a quando finisce l’entusiasmo e arrivano i primi fallimenti o errori.

I valori a quel punto diventano la base e la forza della nostra motivazione. Te ne cito alcuni in cui credo:  il benessere degli animali, ad esempio, è tra i miei valori fondamentali. Grazie a questo il desiderio di prendermi cura degli animali si mantiene sempre vivo. Poi c’è il principio della valorizzazione del territorio.

Mi piace quando si parla della bellezza di questa terra. Se attraverso questo lavoro, gli animali, i prodotti, si dà valore a questa terra mi sento davvero felice.

R: Ti andrebbe di raccontarci un aneddoto dal quale hai imparato qualcosa o che hai appreso come insegnamento di vita?

LPG: Era iniziata la stagione dei parti nell’autunno di qualche anno fa. Ed ogni mattina quando andavo in mezzo alle pecore ne trovavo cinque che avevano abortito e due con gli agnelli appena nati che stavano bene.

Fu un colpo duro perché non mi ero mai trovato in quella situazione. Di norma dovevo trovarle tutte con gli agnelli appena nati che stavano bene.

La fortuna nella sfortuna fu che anche se abortite le pecore calavano il latte. E nello stesso tempo quelle che partorivano bene facevano sempre i gemelli. Così ne prendevo uno e lo facevo adottare alla pecora abortita, salvando così la lattazione.

L’insegnamento che ho colto da tale episodio è che non bisogna mai abbattersi di fronte al cambiamento. Che viene a trovarci in tanti modi. Quando ci opponiamo ad esso soffriamo. Quando invece lo accogliamo impariamo a mettere il passo successivo verso il bene.

R: I giovani che, come te, si dedicano ad attività “antiche” come allevamento e agricoltura, sono in aumento. Secondo te quali sono i motivi per cui molti stanno tornando a praticare mestieri legati alle tradizioni del passato?

LPG: I motivi per cui molti stanno tornando a praticare questi mestieri sono conservati nel Valori. I valori che trasmette la terra si stanno allineando al desiderio delle persone.

R: Oggi i consumatori sono più attenti alla qualità e provenienza di ciò che mangiano. Pensi che questo sia un motivo di stimolo per una attività come la tua?

LPG: Assolutamente si. Infatti tra i valori di cui tu parlavo c’è la qualità del prodotto naturale! Credo davvero che un prodotto, se creato in maniera naturale, può donare al nostro organismo sostanze che gli fanno bene. Lavoro ogni giorno per migliorare in questo.

R: Quale è Il tuo rapporto con la Puglia, quali sono le speranze, le aspettative e le delusioni legate a questo territorio bellissimo ma spesso difficile.

LPG: Il mio rapporto con la Puglia è di grande ammirazione. Ogni volta che ci penso ringrazio per quanto siamo fortunati a vivere in questa terra che ci offre mare, colline e montagne nel giro di 30 km. La mia speranza è che impariamo a prendercene cura tutti insieme, anche in maniera diversa, puntando alla stessa direzione.

Luigi Pio ci invita a visitare la sua azienda e assaggiare i favolosi prodotti: e, si sa, ogni promessa è un debito.

 

Annunci