Mattinata, il paese pugliese in cui il Coronavirus non è arrivato

Mattinata, il paese pugliese in cui il Coronavirus non è arrivato

20 Aprile 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Alcuni Comuni italiani sono a “contagio zero” da Covid-19. Ciò significa che vi sono luoghi in cui il virus non è riuscito ad entrare, dove (almeno fino ad ora) non si registrano casi di persone contagiate. Tra questi c’è un piccolo paese pugliese, situato ai piedi del Gargano, nella provincia di Foggia: si tratta di Mattinata.

Mattinata, Comune COVID Free

La ridente località balneare pugliese di Mattinata, insieme ad altri comuni italiani in cui (ad oggi) non si rileva alcun caso di contagio da Coronavirus, è sotto la lente di ingrandimento di ricercatori e studiosi, curiosi di scoprire le cause di questo accadimento. Si sta cercando di capire come mai alcuni luoghi siano “Covid Free” pur trovandosi spesso in prossimità di paesi che sono veri e propri focolai del virus. Per il momento gli studiosi stanno vagliando alcune ipotesi, che però potrebbero rivelarsi utili anche per trovare una eventuale cura al Covid-19.

Per quanto riguarda Mattinata in particolare, anche gli stessi cittadini, increduli, si sono messi a ricercare le probabili motivazioni alla base di questa piacevole situazione, ossia l’aver registrato sino ad oggi zero contagi da coronavirus. Per alcuni questo argomento è tra i più affrontati sui social network, dove prendono vita anche ipotesi fantasiose e alquanto suggestive.

C’è chi ritiene, infatti, che gli abitanti di Mattinata abbiano sviluppato una sorta di immunità al Covid-19 (anche se non è dato sapere per quali motivi e con quali modalità sia avvenuto ciò). Altri attribuiscono l’assenza di contagi alla posizione geografica in cui sorge Mattinata ed anche gli altri comuni in cui questo si verifica. In particolare, Mattinata è un centro che si trova un po’ isolato dal resto dei comuni garganici, anche dal punto di vista logistico e strutturale.

L’incidenza del clima è un altro fattore che potrebbe aver contribuito a rendere questo paese “Covid free”, come pure la vicinanza con il mare e l’elevata percentuale di iodio che si trova nell’aria.

Dal canto loro, nonostante i contagi siano pari a zero, i cittadini di Mattinata non si rilassano affatto, anzi sono molto rispettosi delle misure restrittive imposte dal Governo per fronteggiare l’emergenza, e questo denota certamente un’ elevata civiltà e spiccato senso di comunità.

Qualche cenno su Mattinata

Il centro abitato di Mattinata, rinomata località balneare del Gargano, si è formato a partire dal XVII secolo, come frazione di Monte Sant’Angelo. Mattinata è celebre per le splendide cale dalle  bianche falesie incorniciate da pinete, come Vignanotica e baia dei Mergoli, ma il territorio circostante vanta anche ricchissime evidenze archeologiche che testimoniano la presenza dell’uomo sin dalle epoche più remote. In particolare, di grande interesse archeologico è la Necropoli di Monte Saraceno, con tombe a fossa scavate nella roccia.

In un luogo di grande bellezza paesaggistica, arricchito in primavera dalla fioritura delle orchidee selvatiche, si scopre un altro sito di grande interesse: l’abbazia della SS. Trinità, il cui primo nucleo risalirebbe al V secolo.

Un’altra importante testimonianza della presenza benedettina nell’agro di Mattinata sono i ruderi del monastero pulsanese di Santo Stefano in località Sperlonga, accessibili da un fondo privato.

In paese sono degni di nota il Palazzo Mantuano e la chiesa parrocchiale intitolata a Santa Maria della Luce, che custodisce una tela molto bella raffigurante la Madonna.

Da visitare assolutamente le baie lungo la litoranea per Vieste, come Mattinatella, Baia dei Mergoli e Vignanotica.

 

Annunci