Rodi Garganico (Fg): la città pugliese sospesa tra il mare e gli agrumeti

Rodi Garganico (Fg): la città pugliese sospesa tra il mare e gli agrumeti

15 Luglio 2021 0 Di Cristiana Lenoci

Il Gargano è una delle mete pugliesi preferite dai turisti, soprattutto nei caldi mesi estivi in cui si può godere del mare e di una vacanza all’insegna della natura, del relax e del buon cibo.

Oggi vogliamo parlarvi in particolare di Rodi Garganico, una cittadina balneare della provincia di Foggia accogliente e funzionale, in  grado di far fronte alle varie esigenze dei turisti, poiché offre servizi diversificati a seconda delle età e dei gusti.

Le strutture ricettive, i camping, gli alberghi sono tutti situati quasi esclusivamente sulla costa, all’interno del complesso turistico e residenziale denominato “Lido del Sole”. La spiaggia spaziosa, gli stabilimenti balneari e i servizi presenti rendono questo luogo particolarmente indicato per le famiglie con bambini.

Rodi Garganico, come la maggior parte dei centri garganici che si affacciano sul mare, in passato era un borgo di pescatori. Ed infatti ancora oggi la pesca è uno dei pilastri dell’economia di questo paese, insieme all’agricoltura e al turismo. Dell’originario borgo abitato dai pescatori che era Rodi Garganico si trova traccia soprattutto nei pressi del porto, dal quale partono i collegamenti per le Isole Tremiti e i territori della vicina Dalmazia.

A Rodi Garganico e dintorni gli appassionati di cicloturismo possono divertirsi a praticare questa disciplina sportiva, in quanto vi sono zone ideali sia interne che costiere che si prestano benissimo a tale attività.

Rodi Garganico: coltivazioni e prodotti tipici

La vocazione tipicamente agricola di Rodi Garganico è un valore che, con il tempo e la determinazione dei contadini, ha portato un bel po’ di ricchezza  economica. Qui, fin dal passato, si coltivano ortaggi, frutta e agrumi, grazie anche alla particolare fertilità della terra vicina al mare. A Rodi Garganico e dintorni le arance e i limoni tipici del Gargano maturano in tutti i mesi dell’anno.

La raccolta degli agrumi prosegue infatti, a scaglioni, fino a Settembre, a seconda delle diverse tipologie (a Giugno, ad esempio, si raccoglie la limoncella, mentre nel periodo natalizio è il momento della “duretta”). Altre coltivazioni tipiche del luogo sono il castagno e i fichi d’India. Prodotti tipici di Rodi Garganico sono inoltre: la ricotta, il caciocavallo, olio e prodotti sott’olio, pane fatto in casa ed olive. Tra le specialità gastronomiche proposte ai turisti vi sono quelle a base di pesce.

Rodi Garganico: cosa vedere

La conformazione di Rodi Garganico è quella tipica di un borgo marinaro, con le abitazioni arroccate una sull’altra e i vicoli stretti. In passato i borghi venivano così costruiti per impedire gli attacchi esterni provenienti dal mare. A Rodi vi sono alcune chiese piuttosto antiche: la più datata è quella del Crocifisso (ricostruita interamente dopo il terremoto che colpì il borgo nel 1629), che presenta 10 altari all’interno e due organi.

Poi vi è la Chiesa di San Nicola, risalente al 1680, in cui si venera la statua realizzata in legno che raffigura San Cristoforo, compatrono di Rodi Garganico insieme alla Madonna della Libera.

Altrettanto antica e per questo suggestiva è la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, ubicata proprio nel centro storico di Rodi. Pare che in passato questa chiesa facesse parte di un convento risalente all’epoca di San Francesco d’Assisi. Il Poverello di Assisi, secondo ciò che si racconta, venne in pellegrinaggio presso la Grotta di San Michele Arcangelo, e in tale occasione fece edificare a Rodi la Chiesa di San Pietro e Paolo (tra il 1216 e il 1221). La Chiesa ha subito nel tempo ulteriori ampliamenti e modifiche strutturali.

Non lontano dal centro abitato di Rodi sorge il Santuario della Madonna della Libera. Oggi santuario mariano, questa chiesa rupestre venne edificata nella prima metà del 1700. Qui si venera il prezioso “quadro della Madonna”. La Madonna della Libera, patrona della città, si festeggia nei primi giorni del mese di Luglio, precisamente il 2 e il 3 Luglio.

Rodi Garganico fa parte del Parco Nazionale del Gargano e della comunità montana del Gargano.

Per info e notizie utili: www.comune.rodigarganico.fg.it

Foto di Lorenzo Parisi