A Taranto apre un’Ecolibreria: un libro ogni 10 bottiglie di plastica

A Taranto apre un’Ecolibreria: un libro ogni 10 bottiglie di plastica

9 Febbraio 2020 0 Di Cristiana Lenoci

In queste ore la città di Taranto è alla ribalta dei media per la vittoria sanremese di Diodato. Ma noi vogliamo proporvi un’iniziativa che, pur senza aver ottenuto il medesimo clamore, merita di essere raccontata e supportata. Si tratta di un modo intelligente di unire Cultura & Rispetto per l’ambiente.

Aiutare il Pianeta e salvaguardare l’ambiente con piccoli ma significativi gesti è possibile. A Taranto, da poco, ha aperto una Ecolibreria nella pineta Cimino. L’iniziativa ecofriendly prevede lo scambio di bottiglie di plastica con libri di ogni genere. In questo luogo, che si affaccia sul Mar Piccolo, l’ecolibreria promossa dall’associazione Plasticaqquà nasce con l’obiettivo di sensibilizzare quante più persone possibile sulla necessità di non gettare le bottiglie di plastica tra i rifiuti, ma riutilizzarle per ottenere “cultura”, in questo caso.

Plastica in cambio di libri, davvero una bella idea. Soprattutto a Taranto, la città martoriata da uno dei più grandi disastri ambientali del nostro tempo. “Porta dieci bottiglie di plastica, ti regaliamo un libro” ha ottenuto un buon riscontro, visto che fino ad oggi sono state raccolte ben 540 bottiglie, soprattutto durate le ore di punta. Alle bottiglie conferite si aggiungono anche un centinaio di flaconi in plastica, finiti anch’essi nella raccolta differenziata, attuata con l’ausilio dell’azienda municipalizzata AMIU.

Le donazioni di libri per supportare l’Ecolibreria tarantina arrivano da tutta la provincia. Al momento gli operatori impegnati nella raccolta sono tutti volontari. I membri dell’associazione Plasticaqquà sono soddisfatti, e pensano già al futuro. Per esempio, è nelle loro intenzioni organizzare laboratori per bambini e adulti sul riciclo creativo. In bocca al lupo per la bellissima iniziativa!

Annunci