Castel del Monte: misteri e leggende di uno dei luoghi più magici d’Italia

Castel del Monte: misteri e leggende di uno dei luoghi più magici d’Italia

22 Gennaio 2021 0 Di Cristiana Lenoci

Siete mai stati a Castel del Monte, la frazione di Andria (Ba) in cui sorge uno dei castelli medievali più conosciuti nel mondo per la sua storia e il mistero che lo avvolge? La costruzione tipica che svetta a mò di fortezza su una collina, voluta e fatta realizzare dall’imperatore Federico II, si trova a circa 60 chilometri dal capoluogo pugliese.

E’ la meta di tantissimi turisti in ogni periodo dell’anno, ed è spesso scelta da artisti e registi per girare clip musicali e scene di pellicole cinematografiche.

Castel del Monte, dal 1996, è inserito tra i luoghi ritenuti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Circa le sue origini, si tratta di un edificio risalente al XIII secolo, ed è un tipico esempio di architettura medievale. Ufficialmente la nascita del castello è avvenuta il 29 Gennaio 1240.

Secondo la maggior parte degli studiosi, nelle intenzioni dell’Imperatore Federico II vi era l’intenzione di realizzare un tempio del sapere, in cui lui potesse dedicarsi allo studio delle numerose scienze che conosceva.

Il castello, per quanto sia di ridotte dimensioni rispetto ad altre costruzioni federiciane, è intriso di forti simbolismi e vi è anche chi ha trovato tracce di riferimenti esoterici e mistici. Potremmo partire dalla struttura stessa della costruzione, che ricorda un labirinto piuttosto intricato, ottenuto sulla base di un disegno geometrico perfetto.

Un altro elemento che gli storici hanno preso in considerazione è la somma degli otto lati sui quali poggiano i muri perimetrali e dei 48 piccoli lati della torre: il numero che ne esce, il 56, potrebbe riferirsi agli anni di vita dell’imperatore.

Entrando nel castello e soffermandosi appunto sull’ingresso, si viene colpiti dal portale formato da due colonne e due leoni, rispettivamente orientati verso il sorgere del sole nel solstizio d’inverno e in quello del solstizio d’estate.

Chi si avvia verso l’uscita ha come l’impressione di non poter dare le spalle al castello.

Immaginando il medesimo portale tagliato in due parti da una linea verticale, ne viene fuori sul lato sinistro una grande “F”, l’iniziale di Federico di Svevia.

Un uomo, un Imperatore del Sacro Romano Impero la cui esistenza è ancora avvolta nel mistero, nonostante gli studi e gli approfondimenti a lui dedicati.

Leggende e storie di fantasmi

La tradizione popolare pugliese è ricca di aneddoti che si riferiscono all’eventuale presenza di spiriti e fantasmi all’interno di Castel del Monte. Probabilmente si tratta dei fantasmi di persone, addette alla servitù oppure briganti che sono morti all’interno delle prigioni della fortezza, il cui spirito continua a vagare senza pace nel luogo in cui, per qualsiasi motivo, hanno perso la vita.

Per alcuni è l’anima stessa di Federico II che si aggira tra le stanze del Castello perché non ancora disposta ad abbandonare uno dei luoghi da lui più amati.

Altri racconti popolari fanno riferimento al bosco fitto che circonda il castello, in cui pare siano accaduti episodi terribili o misteriosi.

Prima del castello, su quella collina si ergeva un monastero benedettino. Forse questa è la ragione per cui il castello ha la caratteristica forma ottagonale (la forma geometrica che più si avvicina al cerchio, considerato il segno della perfezione). Probabilmente la funzione del castello fatto erigere da Federico II era proprio quella di favorire la “riconciliazione spirituale con Dio”.

Ci sono alcuni studiosi che credono verosimile la circostanza che l’Imperatore fosse solito incontrare proprio in questo castello i rappresentanti dei più importanti ordini religiosi, allo scopo di unificare tutte le religioni all’epoca esistenti.

Sicuramente le leggende popolari ben si legano con la storia, ed è anche per questo che Castel del Monte è uno dei luoghi simboli della Puglia, perché racconta di un grande uomo che ha amato il nostro territorio e i suoi abitanti.

Una raffigurazione dell’Imperatore Federico II di Svevia