La Banana di Cattelan è passata di moda: Ora ci sono Pettole e Cime di Rapa attaccati al muro!

La Banana di Cattelan è passata di moda: Ora ci sono Pettole e Cime di Rapa attaccati al muro!

12 Dicembre 2019 0 Di Vincenzo Barnabà

Dal Comune di Baranto a Lino Bansky, tutti parlano e riesamino la famosa Banana attaccata al muro di Cattelan: ” E se al posto della Banana non ci spuntasse pettola fritta o una cima di rapa?” – Questa la risposta pugliese degli utenti del web.

Se la banana di Cattelan esposta a Miami e venduta a 120mila dollari (e la performance di David Datuna che è andato a staccarla e mangiarla di fronte a tutti) hanno fatto scalpore, ridando all’arte la centralità della scena, dalla Puglia la risposta non si è fatta attendere e anche complice l’atmosfera natalizia, nel giorno dell’Immacolata ecco spuntare dalla pagina dell’autoproclamato Comune di Baranto una pettola fritta attaccata al muro con lo scotch, proprio come la banana firmata dell’opera “Comedian”.

Il post ironico del Comune di Baranto: 

“Gentili sudditi,
si è creato molto scalpore sulla banana di Cattelan. Proviamo a spiegarci meglio: l’artista Maurizio Cattelan ha realizzato un’opera che ha ribattezzato “Comedian” che consiste in una banana vera appiccicata alla parete con dello scocth. È stata venduta per 120.000€ e ce ne sono altri due esemplari. L’opera, esposta all’Art Basel di Miami, oggi è stata mangiata da David Datuna, artista newyorkese, che ha deciso di mettere in scena una performance artistica del tutto particolare. Ha staccato dal muro la banana, l’ha sbucciata e se l’è mangiata, davanti lo sguardo dei presenti. L’artista newyorkese è stato allontanato dalla fiera d’arte, mentre la banana è stata successivamente sostituita.

Il direttore della galleria di Miami ha rassicurato gli acquirenti: «Datuna non ha distrutto l’opera d’arte», rassicurando gli acquirenti degli altri due esemplari. Perché il valore dell’opera è dato dal certificato di autenticità, non dalla banana, che può essere sostituita dai proprietari delle diverse opere. Per evitare che qualcuno emulasse David Datuna, intorno alla banana, sono state poi schierate delle guardie, a difesa dell’opera sostituita. Ma a fine pomeriggio la galleria ha anche deciso di chiudere, almeno momentaneamente. La banana, dopo la performance, è salita di prezzo ed è arrivata a 150mila dollari.

Forse suggestionato da tali accadimenti, un nostro suddito molto sensibile all’arte, ci ha inviato questa opera che consiste in una pettola attaccata al muro con del nastro carta. Partiamo da una base d’asta di soli 5.000 euro, incluso olio e carta assorbente, fate le vostre offerte. Gli introiti saranno utilizzati per sostenere barantini disoccupati, precari e malati nonché per la riconversione economica ed il risanamento ambientale della nostra amata colonia.”

Divertente il post di Lino Bansky, l’anonimo pubgliese che mixa al nome del celebre streetartist quello dell’inossidabile Lino Banfi, icona della pugliesità che allega alla cima di rapa la dicitura 1.20 € (taggando anche lo stesso Maurizio Cattelan). 

Ed ecco alcuni dei commenti più esilaranti suscitati:

  • Salame di cioccato su parete. Cattelan chi?
  • Oh comunque complimenti per la scelta, sono proprio delle belle cime di rapa, poche foglie e molte cime.
    Quando finisce l’esposizione, pagando!
  • Con 1,20€ ne compri un kg. Abbassa il prezzo così non te lo compra nessuno!
  • Michelangelo.si è rivoltato nella tomba per l’invidia di cosi grande talento
  • Visto il nastro carta assorbente, dovreste partire almeno da 10000€ come base d’asta, li vale tutti…
Annunci