Leo & Linda del Team Via col Vento di Castellana Grotte: “L’aquilonismo, hobby assai seguito in Puglia”

Leo & Linda del Team Via col Vento di Castellana Grotte: “L’aquilonismo, hobby assai seguito in Puglia”

9 Settembre 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Svolazzano colorati nel cielo legati ad un filo sottile per la gioia di grandi e piccini. Da sempre gli aquiloni rappresentano gli strumenti più comuni per provare, anche se solo indirettamente, l’ebbrezza di librarsi in volo.

Ne sanno qualcosa Leo e Linda, di Castellana Grotte (Ba) che da una decina di anni condividono l’hobby dell’aquilonismo girando l’Italia e l’estero con il loro team “Via col Vento”.

Zio Leo”, così si fa chiamare questo simpatico uomo dalla barba bianca con la passione per gli aquiloni fin da quando è piccolo, ci ha portato con lui ad assistere ad un laboratorio di realizzazione di aquiloni per bambini, uno dei tanti che tiene in Puglia coadiuvato dalla moglie Linda, una signora bionda e sempre sorridente.

La location (siamo nella campagna pugliese, presso l’Uliveto “I pazzerelli” di Cerignola-Fg) si presta al volo degli aquiloni, ma c’è un “piccolo” particolare non trascurabile: è una giornata piatta, non c’è vento e sarà sicuramente una faticaccia far volare quelli più grandi che Leo e Linda hanno portato. Non c’è problema, però: Leo ci spiega subito che gli aquiloni per i bambini sono realizzati in modo tale che possano volare anche in assenza di vento.

Il laboratorio è pronto. Cominciano ad arrivare genitori e bimbi di tutte le età, contenti di trascorrere qualche ora spensierata all’aria aperta, e perché no, di tornare un po’ bambini facendo volare gli aquiloni.

I bambini si mettono subito al lavoro, con papà e mamma al loro fianco con la supervisione di Leo e Linda. I primi aquiloni sono pronti dopo una decina di minuti: si corre allora verso lo spazio più largo dell’uliveto per portarli alti in cielo.

La cosa più bella per noi è vedere il viso felice e soddisfatto dei piccoli quando finiscono di costruire il loro aquilone e corrono per farlo volare più in alto. Succede ogni volta che facciamo un laboratorio, e oggi anche i genitori sembravano essere tornati un po’ bambini!- commenta Leo.

R: Quando hai cominciato a costruire aquiloni e ad appassionarti a questo hobby?

ZL: Non ricordo esattamente quando ho costruito il mio primo aquilone, sicuramente ero un bambino curioso e vivace come tanti. Ho sempre avuto la passione per il volo, tanto è vero che al militare sono entrato nella squadra dei Paracadutisti. Dieci anni fa circa, poi, ho cominciato ad interessarmi dell’aquilonismo, partecipando ad eventi e festival organizzati in Puglia e non solo. Girando l’Italia e i paesi esteri ho allargato e approfondito le mie conoscenze sugli aquiloni, sulle varie tipologie esistenti e sulle varie tecniche per guidarli. Partecipare ai Festival e agli eventi di aquilonismo è anche un momento di condivisione tra persone motivate dalla stessa passione. Tra i festival italiani più importanti a livello internazionale c’è quello di Cervia, di Margherita di Savoia e Gallipoli. In Puglia gli appassionati sono tanti, e devo dire che è sempre piacevole ritrovarsi.

R: Il laboratorio di oggi si è svolto utilizzando materiali di riciclo. Ritieni che questo sia un valore aggiunto?

ZL: Certo! Dopo che hanno costruito l’aquilone, alcuni bambini sono tornati da me perché si era rotto mentre volava. Così ho insegnato loro che è possibile ripararlo anziché comprarne uno, e credo che questo sia un messaggio importante. Altra cosa che noto con piacere durante i laboratori e i nostri incontri di volo è che sia i genitori che i bimbi non utilizzano i cellulari (tranne che per scattare qualche foto ricordo). I nostri bambini sono troppo presi dalla tecnologia, e tutto ciò che li riporta a costruire e realizzare qualcosa con le loro mani li aiuta sicuramente a crescere in maniera sana.

R: Come si muove il team Via col Vento? Avete un calendario di eventi?

ZL: Sì, abbiamo un calendario di manifestazioni e festival sia italiani che stranieri. Ovviamente decidiamo di muoverci in base alle esigenze del periodo. Comunque io e Linda siamo sempre contenti di viaggiare e conoscere persone nuove. E dobbiamo ringraziare gli aquiloni che ci danno questa bella possibilità.

Salutiamo Zio Leo e Linda e guardiamo il cielo: qualche piccolo aquilone ancora vola, ci sono bimbi che corrono nonostante il caldo estivo di questa domenica settembrina. Alla conquista del vento, grida uno. E Leo sorride. Ancora una volta l’obiettivo di far felici i bimbi è stato raggiunto con successo. Al prossimo volo!

Pagina Facebook Team Via col Vento

Alcune immagini del laboratorio di costruzione aquiloni tenutosi presso l’uliveto “I pazzerelli” di Cerignola (Fg)

Leo del Team Via col Vento di Castellana Grotte (Ba)