Mirko Diaferio: Margherita di Savoia pronta ad ospitare le gare nazionali di windsurf

Mirko Diaferio: Margherita di Savoia pronta ad ospitare le gare nazionali di windsurf

1 Ottobre 2019 0 Di lamiapugliablog

Margherita di Savoia è la città del vento”, esordisce Mirko Diaferio, 35enne originario della città delle Saline e titolare della Scuola di vela, windsurf e kitesurf “Horizont”, tra gli organizzatori delle gare nazionali di windsurf in programma il 4-5-6 Ottobre prossimi.

E’ interessante ascoltarlo mentre torna indietro con il tempo, a quando le case a Margherita di Savoia venivano costruite rispettando proprio il criterio del vento, in modo da sfruttarne al massimo le potenzialità ed i benefici. “In qualsiasi strada di Margherita si può osservare ancora oggi il c.d. effetto venturi, ossia il fatto che il vento entra da una parte per poi perdersi in uscita come in un imbuto”, prosegue Mirko. In effetti, basta passare da una qualsiasi via di questa cittadina balneare rinomata soprattutto per le Saline e le Terme, per accorgersi che il vento la fa da padrone per parecchie ore al giorno. Per questo, sport come il windsurf, la vela e il kitesurf possono essere praticati con maggiore facilità e in qualsiasi periodo dell’anno. “Basta essere ben attrezzati e si può praticare sport in mare anche in inverno: l’importante è non avere scogli nei paraggi, per questo la nostra spiaggia di Margherita è tra le migliori in assoluto in termini di navigabilità e sicurezza”, dice Mirko.

R: Mirko, ci parli della Scuola di Vela di cui sei titolare? Che bilancio puoi trarre da quando hai aperto ad oggi?

MD: Ho aperto la Scuola di Vela “Horizont” (che si trova all’interno dello stabilimento balneare “Copacabana”) nel 2005. Da allora ho visto crescere in maniera continua l’interesse verso sport che si praticano in acqua (in particolare il kitesurf, negli ultimi anni), e soprattutto da parte dei più giovani. Comunque ci sono anche persone di 50-60 anni che praticano con piacere sia la vela che le altre discipline acquatiche, e sono in aumento anche le donne, alle quali piace molto il kitesurf anche perché comporta un’attrezzatura minima e assai leggera che non impedisce i movimenti. Il bilancio è quindi assai positivo: la mia scuola è frequentata anche da persone che vengono da fuori, come ad esempio l’atleta che ha “portato” qui le prossime gare di windsurf a livello nazionale, che è di Barletta e ha solo 11 anni.

Si chiama Giuseppe Paolillo, è tesserato presso la nostra associazione e parteciperà la prossima settimana insieme ai 2oo atleti attesi qui a Margherita per questo evento importante. Tra gli sport divulgati nella scuola di Vela c’è anche il catamarano, imbarcazione a due scafi molto stabile, veloce e divertente. Tempi addietro abbiamo ospitato anche un evento nazionale di catamarano, “Formula 18”, e qui a Margherita si disputava un campionato sociale di circa 12 regate all’anno.

R: Negli anni 80-80 il windsurf andava per la maggiore anche a Margherita. Oggi, come tu ci hai confermato, va più di moda il kitesurf. Secondo te perché?

MD: Il windsurf è sicuramente uno sport più faticoso ed anche più “scomodo” perché bisogna trasportare la tavola che ha dimensioni notevoli, da un posto all’altro. Il kitesurf è una variante del surf ed è però collegato ad un paracadute. La leggerezza dell’imbracatura fa sì che risulta facile planare sull’acqua ed anche compiere evoluzioni o acrobazie aeree sia in condizioni di mare piatto che sulle onde. Sicuramente il kitesurf è più spettacolare del windsurf e più semplice da praticare anche quando il vento è molto sostenuto.

R: Perché Margherita di Savoia è la location ideale per una gara come quella nazionale di windsurf in programma per la prossima settimana?

MD: Come ho già accennato, Margherita ha una conformazione geografica favorevole per quanto riguarda i venti. Inoltre (altra cosa assai importante) il litorale è privo di scogliera e quindi più sicuro. E, per finire, le condizioni climatiche sono pressochè ottimali per ospitare gare di questo calibro.

R: Dal punto di vista dell’accoglienza turistica, Margherita è pronta per eventi sportivi così rilevanti?

MD: Sicuramente sì. Arriveranno circa 200 atleti con accompagnatori a seguito, e le strutture turistiche e ricettive sono già quasi tutte piene. Abbiamo stipulato anche vantaggiose convenzioni con ristoranti e locali per accogliere gli atleti nel migliore dei modi e siamo sicuri che niente deluderà le loro aspettative.

Ringraziamo Mirko per la sua intervista e ricordiamo che le gare si terranno dal 4 al 6 Ottobre.

La Coppa Italia Windsurf Bic Techno 293 è un evento sportivo patrocinato dal Comune di Margherita di Savoia, realizzato in collaborazione con il CONI e la Federazione Italiana Vela. I campi di regata saranno due, posizionati nelle acque antistanti la litoranea di Margherita di Savoia (BAT).

Pagina Facebook: Horizont Scuola di Vela

Annunci