Pallavolo Maschile: Torna a vincere la New mater mentre sfiora l’impresa la Matedomini

Pallavolo Maschile: Torna a vincere la New mater mentre sfiora l’impresa la Matedomini

11 Novembre 2019 0 Di Vincenzo Barnabà

Non riesce questa volta alla Matedomini l’impresa di ribaltare il risultato sotto per 2 set a 0. Mettendoci come sempre il cuore agguanta la capolista Ortona, ma deve soccombere nel parziale decisivo. Eppure, i ragazzi di mister Castellano partono con il piglio giusto ma un blackout a metà primo set consente agli ospiti di acquistare fiducia e permettere loro di esprimersi al meglio con Ottaviani e Bertoli, ma soprattutto con una buona fase di difesa. Poi quando tutto sembrava compromesso ecco la reazione di orgoglio sul finire del terzo parziale che gli consente di portarsi sul 2 set pari ma gli abruzzesi riescono a portare via la vittoria.

Formazioni schierate secondo le previsioni della vigilia con Castellano che manda in campo Valeria al palleggio con Cazzaniga opposto, centrali Patriarca e Gargiulo, martelli Fiore e Rosso, libero Battista.Risponde Ortona con Marks opposto Pedron, al centro la coppia Simoni e Menicali, di banda l’ex Bertoli e Ottaviani, libero Toscani.

I parziali – Materdominivolley.it Castellana Grotte – Sieco Service Impavida Ortona 2-3 (26-28, 20-25, 25-23, 25-19, 12-15).

 

Torna al successo la New Mater, centrando la prima vittoria in trasferta con i 19 di Morelli, i 4 muri a testa di Fabroni e capitan De Togni, gli 11 di Vedovotto e i 12 di Djalma Moreira. In quel del Pala Parini, la Pool Libertas Cantù esce sconfitta dalla squadra pugliese per 3-0 (20-25/ 22-25/ 26-28). 

Nella scorsa partita in casa – aveva commentato il capitano della Bcc Castellana Grotte, Giorgio De Togninonostante la buona pallavolo giocata da Reggio Emilia, noi ci aspettavamo di giocare una partita diversa. Dopo questa sconfitta abbiamo capito di aver avuto un approccio sbagliato e che non possiamo assolutamente ripetere. Andiamo a Cantù con una grande voglia di riscatto. Il nostro obiettivo – ha concluso il centrale ferrarese classe 1985, al suo terzo anno in gialloblù – è andare lì per dimostrare che non siamo quelli della scorsa gara contro Reggio Emilia, e ricominciare a mettere punti in classifica. Vogliamo cercare di stare più in alto possibile” – e così è stato!

Annunci