Quarta, il rinomato caffè pugliese: niente capsule, la moka è un rito irrinunciabile

Quarta, il rinomato caffè pugliese: niente capsule, la moka è un rito irrinunciabile

15 Dicembre 2019 0 Di Cristiana Lenoci

Da più di 60 anni la famiglia salentina Quarta rinnova la sua “fede” inossidabile per una delle bevande più amate in Italia e nel mondo: il caffè. L’azienda pugliese alle porte di Lecce basa il suo successo, oltre che sulla indiscussa qualità del caffè, anche su alcuni principi che fanno di questa bevanda un “rito” irrinunciabile e legato al calore degli affetti più cari.

Chiedere a qualcuno: “ci prendiamo un caffè” equivale molto spesso ad una dichiarazione di amicizia, vicinanza e affetto. Oltre al fatto che, davanti ad una tazzina fumante e profumata, si possono stipulare intese e valide collaborazioni professionali.

Il titolare di “Quarta Caffè”, il signor Antonio, da poco diventato nonno, espone quali sono le novità che riguardano l’azienda a cavallo tra il vecchio e il nuovo anno. Da qualche tempo è attivo il servizio e-commerce, nato per accontentare i tantissimi turisti che assaggiano il caffè in Puglia e vogliono acquistarlo. Con la distribuzione online è possibile far recapitare il prodotto a casa in sole 48 ore.

La tecnologia è una valido strumento di promozione e diffusione: è infatti disponibile un’applicazione che indica dove si può trovare il caffè Quarta nelle più grandi città d’Italia. Per una scelta precisa e consapevole, l’azienda ha deciso di non produrre caffè in cialde. “Si tratta di plastica percolata ad alte temperature, e come tale dannosa sia a livello ambientale che sulla salute”, spiega Antonio.

Meglio la moka della capsula: è questo il messaggio che Quarta vuole far passare ai suoi clienti. Secondo il principio che da sempre anima l’azienda leccese, il caffè è un rito quotidiano che richiama il focolare domestico, la convivialità, lo stare insieme. Con il pretesto di un caffè possiamo conoscere persone, incontrare qualcuno, corteggiare una donna. La capsula non permette tutto questo, anzi lo svilisce. Antonio rassicura che Quarta manterrà la tradizione della moka almeno fino a quando non verrà brevettata una capsula vegetale, rispettosa e “amica” dell’ambiente. In alternativa, l’azienda produce cialde organiche soprattutto per uffici e locali.

Per la famiglia Quarta, che oggi festeggia l’arrivo del primo nipotino in famiglia, il Natale quest’anno significherà assaporare un panettone con il caffè in un’atmosfera accogliente di festa e di calore umano. Buon caffè a tutti!

 

Annunci