“Samara Challenge” conquista la Puglia: é caccia alla bambina di “The Ring”

In questi giorni non si fa altro che parlare della presenza di una Samara di troppo nelle città pugliesi: La chiamano “Samara challenge” ed è la moda del momento. Rievocare il personaggio del film horror del 2002 “The Ring”, la bambina Samara, appunto, andando in giro e spaventando i passanti. A volte anche armati di coltello, a volte munita semplicemente di un’orsetto di peluche innocuo, questa nuova moda dalle sfaccettature horror sta velocemente diventando una nuova psicosi che si sta conquistando tutto il sud Italia. Ma cos’è ? Com’è nata? e quali i rischi?

Si chiama Samara Challenge e non è altro che la nuova sfida di fine estate che sta dilagando sul web e nelle strade. Il “gioco” dai risvolti pericolosi prende ispirazione da Samara Morgan, la protagonista del film horror “The Ring”, e consiste nell’aggirarsi per le strade – preferibilmente di notte – con una veste bianca e capelli (o parrucca) lunghi e scuri calati sul volto. Il look può completarsi con un coltello, che dovrebbe essere finto. Lo scopo? Spaventare i passanti e farsi riprendere in un video da pubblicare poi sui social. Ma quali i rischi? La Samara Challenge, di per sè innocua, può trasformarsi in una trappola per gli stessi giocatori che rischiano di spaventare più del dovuto i passanti, con epiloghi che potrebbero rivelarsi drammatici. La soluzione? Non reagire d’impulso all’apparizione dei giocatori, il più delle volte ragazzini, e dire loro semplicemente di smetterla. 
Da ignorare totalmente la leggenda che sta accompagnando il gioco, ovvero che i protagonisti siano stati vittime o carnefici di efferati delitti, malati di mente fuggiti da presunti ospedali psichiatrici e quanto altro: si tratta solo di una bufala.

Attualmente, questa fantomatica ragazza raccapricciante è stata avvistata nel napoletano causando un malore ad una donna incinta, nella provincia di Foggia dove la protagonista ha subito delle percosse dagli spettatori, nella provincia di Ragusa e dopo una piccola comparizione nella villa comunale di Canosa di Puglia, è riuscita ad arrivare nel casertano conquistando l’attenzione di Marcianise, Casal del Principe, Aversa, Trentola Ducenta. A Torre del Greco spunta il primo coltello: In via San Giuseppe alle Paludi, infatti, un adolescente (non è chiaro se maschio o femmina) travestito da Samara ha minacciato i presenti con un grosso coltello. A Gragnano, Samara è stata messa letteralmente kappao da un giovane che le ha sferrato un pugno. Svolto spiacevole a Lincino dove lo “scherzo horror” si trasforma in un’incubo per la nostra “Samara” che ad oggi rischia il linciaggio. La polizia riferisce di non aver ricevuto denunce o segnalazioni ma mette in guardia i protagonisti dello scherzo che potrebbero incorrere in reazioni imprevedibili da parte di chi non ha il “senso dell’umorismo”.

Non ci resta che dire, Quale sarà la prossima città?

Annunci
Leave a comment

Leave a Reply