E se domani… non trovassi più Facebook, Instagram, Whatsapp?

E se domani… non trovassi più Facebook, Instagram, Whatsapp?

14 Marzo 2019 0 Di Cristiana Lenoci

Il breve blackout di ieri nei sistemi ha scatenato il panico tra milioni di utenti dei social network e della nota applicazione di messaggistica istantanea, Whatsapp. Quanto basta per immaginare cosa potrebbe accadere se, un giorno, la maggior parte di noi, frequentatori abituali di Facebook o Instagram, non li trovasse più in Rete.

Gli utenti, allarmati, ieri hanno cominciato a fare il tam-tam tra di loro per comunicare il blackout e per capire perché si è verificato. Alcuni hanno riportato il messaggio ricevuto che annunciava il blocco di sistema e altri hanno aggiunto che anche Whatsapp, per tutta la serata, faceva le bizze.

Io ho cominciato ad immaginare un giorno qualunque di una persona qualunque iscritta ad uno o più social network. Sveglia, caffè, accensione del telefono per scoprire le ultime notifiche. Improvvisamente l’indirizzo Facebook riporta un errore di connessione, e lo stesso succede con Instagram. Bloccato anche Whatsapp, senza alcuna possibilità di inviare o ricevere messaggi. L’utente qualunque chiama allora un familiare o amico o conoscente per sapere se anche a lui/lei sta succedendo la stessa cosa.

Il tam tam corre veloce: il blackout è globale, non risparmia nessuno. Sono saltati i sistemi di collegamento dei social network, Whatsapp non esiste più, in un attimo è cancellato anche il social più trendy del momento, Instagram.

Come farò senza i miei contatti?”, “E ora, la mia pagina aziendale? Come mi troveranno i clienti?”, le domande più frequenti. E il panico cresce, aumenta ogni ora che passa. Bisogna scendere per strada per incontrare le persone che di solito trovi collegate su Facebook, “magari Paolo è in ufficio, mi tocca andare a trovarlo per quella pratica”.

Gli utenti dei social mollano lo schermo (non ha molto senso navigare in Rete senza i social network). La vita brulica di nuove presenze, man mano che passano i giorni la gente riprende ad incontrarsi, a darsi appuntamento, dimentica i messaggi vocali di Whatsapp.

E anche le dichiarazioni d’amore tornano ad essere spontanee e dirette. I ragazzi riprendono a dirsi “ti amo” e a lasciarsi di persona. Insomma, un miracolo.

In fondo, penso che non sarebbe tanto male un mondo senza social network. Poi ritorno alla realtà e una sbirciatina a Facebook torno a darla volentieri.