Futsal femminile: Salinis e Real Statte in vetta. Il Molfetta passa il turno e la New Cup raggiunge il Bitonto

Futsal femminile: Salinis e Real Statte in vetta. Il Molfetta passa il turno e la New Cup raggiunge il Bitonto

20 Gennaio 2020 0 Di Vincenzo Barnabà

Serie A – Riparte il massimo campionato femminile di calcio a 5 e la ASD Futsal Salinis si fa trovare pronta rifilando una manita alla Lazio nella prima giornata di ritorno: Gara equilibrata solo nei primi dieci minuti poi Taty spezza l’equilibrio ribadendo in rete una corta respinta di Castagnaro. Prima del riposo aumentano il vantaggio Bea Martin al 14′ con un facile tocco da due passi e ancora Taty che al 17′ fulmina Castagnaro sul primo palo. Nella ripresa le campionesse d’Italia amministrano la situazione e calano il poker al 4′ con una ripartenza in superiorità numerica finalizzata ancora da Martin. La Lazio ci prova con il full power ma senza esito ed anzi al 14′ sempre Bea Martin dalla propria metà campo centra la porta incustodita perfezionando la tripletta personale e il definitivo 5-0.

Parte con una sconfitta il girone di ritorno ed il 2020 per il Bisceglie Femminile, fermato al PalaDolmen nel derby con l’Italcave Real Statte in occasione della quattordicesima giornata del campionato di Serie A. Contro la capolista Nico Ventura deve fare a meno delle infortunate Pereira e Marino con Oselame e Vicky in precarie condizioni fisiche. L’avvio di gara è contraddistinto dal grande equilibrio con Buzignani da una parte e Renatinha dall’altra ad inaugurare le azioni offensive. Il risultato lo sblocca Mansueto che mette fuori causa Oselame. Bisceglie che non si scompone, anzi prova ad incalzare la retroguardia avversaria sino ad impattare con la sesta rete stagionale di Buzignani che di giustezza con un diagonale rasoterra da banda destra approfitta di una indecisione difensiva avversaria, concentrata nel chiudere l’incursione in banda opposta di Matijevic. L’1-1 riporta l’equilibrio al PalaDolmen con l’Italcave dalle percentuali di possesso palla più elevate, ma senza creare grandi pericoli alla difesa avversaria.

La ripresa parte con lo stesso tema tattico, ma le ragazze di Nico Ventura tengono botta con una difesa corta e maglie strettissime. Un lampo di Renatinha rompe gli equilibri. Il talento cristallino della brasiliana produce una giocata di alta scuola da banda destra e conclusione che bacia il palo più lontano prima di gonfiare la rete. La reazione del Bisceglie sta nei tentativi di Ion e Buzignani, ma Margarito chiude bene. Ci prova anche Soldano, ma il suo tiro dalla distanza si stampa sulla traversa. Allo scoccare di metà ripresa arriva l’allungo definitivo dello Statte; Mansueto prima raddoppia con l’aiuto di Oselame, poi dodici secondi dopo fra tris personale finalizzando una ripartenza lampo che vale il 4-1 Italcave. Ventura getta nella mischia Nicoletti quinta di movimento, ma Boutimah castiga tutti con il 5-1 alla distanza. Nel finale di match Nicoletti di testa realizza la rete del definitivo 5-2 insaccando sul secondo palo una palla giunta da banda sinistra.

 

Serie A2 – L’avvio di gara è molto equilibrato, con le due squadre che si studiano senza rischiare troppo. Al 5′ primo squillo di Mezzatesta, ma Radu è decisiva in uscita, mentre dall’altra parte, con De Sarro utilizzata spesso come quinto di movimento, Liuzzo si supera su Pozo Moreno e Primavera. Al 17’58” la Femminile Molfetta passa in vantaggio, con un gran gol dalla lunga distanza di Barbara Mazzuoccolo che sigla l’1-0 con cui si va al riposo. Il copione della partita non cambia nella ripresa, ma all’ottavo minuto Corrao sfrutta una disattenzione difensiva delle padrone di casa e pareggia i conti su schema da calcio d’angolo. La reazione molfettese non si fa attendere, Radu però è sempre attenta a sventare le minacce di Pedace e compagne. Al 17’42” la partita cambia: ancora Mazzuoccolo, ancora dalla lunga distanza infila la palla all’angolino, facendo esplodere di gioia il PalaPoli. Il Lamezia gioca nuovamente la carta del quinto di movimento, ma un minuto più tardi è sempre Barbara Mazzuoccolo a segnare la sua tripletta personale per il 3-1 finale.

La Femminile Molfetta si qualifica così al secondo turno di Coppa Italia, in programma domenica 2 febbraio, in cui sfiderà il Dona Five Fasano, capace di imporsi per 8-1 sulla Venus Lauria. Domenica prossima, invece, torna al PalaPoli il campionato con la gara contro il Futsal Irpinia.

 

TABELLINO FEMMINILE MOLFETTA – ROYAL TEAM LAMEZIA 3-1 (1-0 pt)

FEMMINILE MOLFETTA: Liuzzo, Mezzatesta, Castro, Monaco, Barile, Borracino, Mazzuoccolo, Fatiguso, Mangafas, Dicorato, Pedace, Dicuonzo. All. Iessi

ROYAL TEAM LAMEZIA: Radu, Serrano, Primavera, Polizzi, Corrao, Grandinetti, Valladeres, Pozo Moreno, De Sarro, Gualberto. All. Schiavello

MARCATRICI: 17’59” Mazzuoccolo (M), pt; 8’13” Corrao (L), 17’42”, 18’31” Mazzuoccolo (M), st.

 

SERIE C  – Colpo di scena nel campionato ragionale di futsal femminile. Dopo la seconda giornata di ritorno la vetta della classifica vede nuovamente due squadre a pari punti: Polisportiva Five Bitonto e New Cap 74. Le sammicheline della New Cup, dopo aver battuto le bitontine nella finale di Coppa Puglia, a quindici giorni di distanza espugnano il “PalaBorsellino” di Bitonto per 3-2 trascinate da capitan Pugliese, autrice delle tre reti sammicheline. Le due marcature delle padrone di casa sono state realizzate entrambe da Russo. Vittoria a doppia cifra della Soccer Altamura, terza della classe, grazie al netto successo per 11-0 contro l’Esperia con Ricco autrice di 3 gol. Non perde punti il Capo di Leuca che, in casa, vince contro il Dona Five Fasano per 6-1 con la leccese Sergi a segno in tre occasioni. L’unico pari di questo turno si registra nella gara tra Nox Molfetta – Orthrus Canosa con il finale di 4-4. Il derby leccese tra Atletico Melpignano e Black&White Leverano vede il Melpignano avere la meglio sulla squadra ospite per 3-2. Trasferta foggiana dai tre punti per il Kids Club Conversano vittoriosa sul campo del Gioventù Calcio San Severo, 5-4 il finale a favore della compagine bares