Il sito di Canne della Battaglia: alla scoperta delle origini di Apulia

Il sito di Canne della Battaglia: alla scoperta delle origini di Apulia

18 Giugno 2019 0 Di Cristiana Lenoci

La Puglia è una regione costellata di siti archeologici, tra cui spicca il sito di Canne della Battaglia, particolarmente  importante per la sua storia e per la sua ubicazione. Ci troviamo tra la città di Canosa e di Barletta, e il sito è situato su un’altura che si affaccia sulla riva destra del fiume Ofanto, Aufidus, che anticamente poteva essere navigato e, perciò, consentiva il commercio fluviale.

Tale sito ha acquisito una maggiore risonanza storica per la battaglia che si è svolta il 2 Agosto del 216 a.C., tra l’esercito romano e l’esercito cartaginese guidato dal generale Annibale. L’esercito romano venne accerchiato e sconfitto dalla compagine militare cartaginese, che riuscì a mettere in scena una strategia bellica imponente che di recente è stata studiata e ricostruita da studiosi ed esperti nel campo militare.

L’intera area in cui spicca Canne della Battaglia è stata frequentata sin dall’età neolitica, e ciò è dimostrato dai ritrovamenti archeologici della zona consistenti in ceramica, mura megalitiche e menhir; alcuni reperti vengono attribuiti all’età del bronzo e del ferro. I resti della città si riferiscono soprattutto all’epoca romana e medievale, in quanto tale sito fu sede vescovile. A sua volta la città divenne teatro di altri scontri e fu abbandonata a partire dal XIV secolo. Passeggiare tra le rovine di Canne della Battaglia e successivamente far visita all’Antiquarium è un percorso molto suggestivo, in quanto permette ai visitatori di diventare protagonisti per un giorno di un pezzetto di storia antica della nostra regione.

L’Antiquarium

Il museo è posto ai piedi della cittadella e, una volta entrati, si segue un percorso cronologico e tematico, grazie anche all’approccio multimediale, consistente in un video ricostruttivo della battaglia e i leggii touch screen che consentono una visita virtuale. Il museo ospita al suo interno manufatti di inestimabile bellezza, partendo da vasi di epoca dauna sino alle armi di epoca medievale. L’Antiquarium si presta ad ospitare manifestazioni di diverso interesse come mostre, convegni e laboratori didattici, grazie agli spazi allestiti al suo interno.

Oggi le attività effettuate nell’intero complesso possono essere seguite su Facebook e su Twitter.

Twitter: @Archeocanne

Facebook: Canne della Battaglia Antiquarium e Parco Archeologico

Per chi fosse interessato a visitare il sito e l’Antiquarium è importante ricordare che è aperto dal giovedì alla domenica, dalle 10:00 alle 19:00 durante il periodo estivo e dalle 9:00 alle 18:00 durante il periodo invernale. Durante la seconda settimana del mese dal mercoledì al sabato, dalle 9:00 alle 18:00 in inverno o dalle 10:00 alle 19:00 in estate.

Vi è una fermata ferroviaria, attiva dal 1939, che si trova sulla linea Barletta Spinazzola, realizzata per permettere di giungere presso Canne della Battaglia.

Per maggiori informazioni si può contattare il numero di telefono 0883-510993.

Articolo realizzato da Francesca Avello