Mozzapella- PugliaStreetfood : L’estate? é tutta da vivere in spiaggia, ma … con i nostri prodotti freschi

Mozzapella- PugliaStreetfood : L’estate? é tutta da vivere in spiaggia, ma … con i nostri prodotti freschi

26 Giugno 2019 0 Di Vincenzo Barnabà

1415 seguaci, una pagina facebook sempre aggiornata ed un’idea da 100 e lode: Stiamo parlando di Mozzapella- PugliaStreetfood, CASEIFICIO “SAN MARCO” DI TARANTO, CHE QUEST’ESTATE PORTA I SUOI FORMAGGI IN SPIAGGIA, A BORDO DI UN APECAR. 

Un’idea fresca e originale che sta compiacendo centinaia di turistici alla ricerca di MOZZARELLA, SCAMORZA BIANCA O AFFUMICATA, STRACCIATA O BURRATA sempre fresche e pronte per essere mangiate.

L’IDEA MADE IN PUGLIA

E sempre in Puglia è nato da qualche tempo il progetto Mozzapella, che in spiaggia porta un genere alimentare decisamente meno comune tra lettini e ombrelloni. L’idea è venuta al tarantino Marco Valente, che ha raccontato a Repubblica l’avvio di un progetto di vendita ambulante capace di mettere insieme un’attività produttiva tradizionale e un concept di street food alternativo.

A Taranto, infatti, i fratelli Valente gestiscono il caseificio San Marco, eredità raccolta dal nonno, che nel 1968, in arrivo da Gioia del Colle, fondò lo stabilimento che oggi rifornisce di mozzarelle e formaggi anche molti clienti del Nord, e dà lavoro a una decina di persone. La difficoltà di fare i conti con lo spettro dell’Ilva, però, ha portato la famiglia Valente a ingegnarsi per trovare un canale di vendita più immediato per raggiungere direttamente il consumatore. E dove, se non sulle spiagge tarantine affollate per la bella stagione? Così Marco ha scelto di rispolverare il suo truck, un’ape Piaggio fatta realizzare su misura a Pontedera qualche anno fa, per proporre le sue mozzarelle e le specialità pugliesi nei mercati rionali del Nord Italia. Raggiunto il suo scopo – quello di fidelizzare nuovi clienti tra gli operatori dei mercati in questione – l’apecar di Mozzapella era andata in pensione, riposta in deposito con gli onori del caso.

Mozzapella al Lido Gandoli. Il menu

E ora ritorna in strada per giocare in casa, dalla sua postazione mobile a Lido Gandoli, tra Taranto e Leporano, dove il caseificio San Marco ha trovato un nuovo modo di relazionarsi con il cliente. Il menu? Mozzarella e scamorza (bianca o affumicata) servite a fette, o vendute intere. Ma pure qualche piatto pronto di specialità pugliesi, da consumare in spiaggia, con taralli, focaccia, capocollo e pomodori secchi sott’olio, per una merenda rigenerante. Ma anche la puccia ripiena, per avvicinare il pubblico che non rinuncia al panino, qui farcito con capocollo di Martina, pomodori secchi o rape sott’olio, stracciatella o burrata rigorosamente prodotte in caseificio. E il piccolissimo caseificio ambulante si presta pure per eventi e feste di piazza, con l’idea di raccontare il prodotto e come viene realizzato mentre chi lo acquista procede all’assaggio. L’appuntamento dell’estate, per chi si muove sul litorale salentino, è al Lido Gandoli, tutti i giorni dalle 9.30 alle 14.