Regione Puglia: le Settimane Sante sono Patrimonio Immateriale, approvata legge

Regione Puglia: le Settimane Sante sono Patrimonio Immateriale, approvata legge

22 Febbraio 2020 1 Di Cristiana Lenoci

Arriva finalmente una legge sulla Settimana Santa pugliese, l’insieme di celebrazioni religiose e folkloristiche che si tiene appunto nel periodo che precede la Pasqua. La proposta di legge del consigliere regionale Gianni Liviano è stata approvata all’unanimità da parte del Consiglio della Regione Puglia alcuni giorni fa. Si conclude dunque favorevolmente l’iter di questa normativa, cominciato da circa un anno.

La legge ha dichiarato le Settimane Sante pugliesi come Patrimonio Immateriale della Regione. Le manifestazioni coinvolgono diverse località della Puglia, da Nord a Sud: Andria, Ginosa, Bisceglie, Canosa di Puglia, Bitonto, Molfetta, Gallipoli, Ruvo di Puglia, Conversano,e tante altre ancora.

La legge- come ci tiene a sottolineare il suo promotore Liviano- “mira a valorizzare l’immenso patrimonio artistico, culturale e religioso che caratterizza le Settimane sante pugliesi e che vede in quella di Taranto, con il pellegrinaggio dei perdoni e con le due vie crucis del Giovedì e del Venerdì santo, una delle espressioni più alte della pìetas religiosa”.

Sulla base della programmazione pluriennale disposta dalla legge, “la Regione Puglia concederà annualmente contributi in favore di quanti iscritti all’Albo regionale (al quale potranno aderire diocesi, parrocchie, confraternite o associazioni costituiti a norma di legge e senza scopo di lucro) per la promozione in Italia e all’estero degli eventi, per attività di studio e attività culturali, anche fuori dai confini regionali, legate ai riti della settimana santa pugliese; per la realizzazione degli eventi e di percorsi di formazione e approfondimento delle origini della ritualità nonchè per la realizzazione di cd e dvd e app e altro materiale multimediale contenenti notizie utili a quanti intendono assistere allo svolgimento degli eventi stessi“.

I Riti pugliesi legati alla Settimana Santa sono ormai diventati veri e propri eventi che travalicano i confini regionali e nazionali, attirando ogni anno numerosi turisti sia italiani che stranieri. La legge regionale da poco approvata potrebbe- secondo Liviano- aiutare le Confraternite pugliesi a dare un’ulteriore diffusione alla tradizione antica delle Processioni (ve ne sono alcune, come l’Addolorata e quella dei Sacri Misteri, che risalgono addirittura al 1703).

 

Annunci