Stefania Quarta, il Salento e la sua passione per la Cucina Tipica Pugliese

Stefania Quarta, il Salento e la sua passione per la Cucina Tipica Pugliese

2 Marzo 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Cosa significa nascere e crescere in Salento, un territorio ospitale e ricco di risorse, dove le tradizioni e la modernità offrono ai turisti un mix assolutamente originale e perciò  indimenticabile? Lo abbiamo chiesto a Stefania Quarta, originaria di Monteroni (Le), grande appassionata di cucina e innamorata della sua terra.

La sua storia è quella di una donna che, ad un certo punto della sua vita, “rinasce” lasciando l’impiego che ha e mettendo a frutto la sua passione per la cucina tradizionale pugliese.

Stefania vive in provincia di Lecce, è la prima di tre figlie, trascorre l’infanzia tra la casa natale e la casa dei nonni paterni in campagna a Copertino. Sin da piccola ama il contatto con la natura, con la terra si mostra subito una bambina molto curiosa. La sua prima semina d’ insalata è realizzata con i semini presi in “prestito” dal nonno Luigi. Poi a 10 anni la  prima parmigiana di melanzane con la supervisione della nonna Antonietta. Lei è stata la figura fondamentale per la formazione in cucina, il mentore da cui Stefania ha appreso le basi della cucina tradizionale salentina.

Il sabato pomeriggio era dedicato alla preparazione della pasta fatta in casa,  i maritati, orecchiette e maccheroni. Poi c’erano i dolci tradizionali delle feste, purceddruzzi, mustazzoli,puddriche agnelli e pesci in di pasta di mandorla.

Stefania cresce così con uno sguardo alla cucina tradizionale e la formazione  tecnica come perito aziendale a Lecce.

Lavora per otto anni nel settore assicurativo sino alla crisi aziendale, poi si rimbocca le maniche e decide di seguire la passione per la cucina, facendo tesoro della sua naturale propensione per i rapporti umani. Si forma quindi in una scuola di cucina a Lecce, per due anni.

Adesso Stefania divulga e trasmette l’amore per la cucina tradizionale a turisti e non, utilizzando prodotti di aziende locali e valorizzando il territorio in cui è nata e cresciuta. Appunto, il Salento. La sua attività consiste nell’organizzazione di workshop e cooking class in giro per la Puglia, e non solo.

Le chiediamo perché, secondo lei, la cucina pugliese è tra le più apprezzate in tutto il mondo.

Stefania risponde senza esitazione: “Oramai la Puglia è una regione a 360° ricca non solo dal punto di vista naturalistico e storico, ma  soprattutto enogastronomico. Il cibo è un viaggio tra  storia colori e sapori,  è l’ espressione autentica di un territorio che attraverso il gusto riesce ad emozionare i sensi.  Ecco perche’ non si è mai stanchi di ritornare in questa bellissima terra!”.

Seguire le proprie passioni per trasformarle in un lavoro vero e proprio: qual è il punto di vista di una donna che ha avuto il coraggio di farlo?

Stefania risponde: “Quello che mi sento di dire è di considerare le proprie passioni come un punto di forza.  Ma attenzione, la passione da sola non è in grado di trasformarsi in un lavoro.  Gli ingredienti sono sacrificio, perseveranza, un pizzico di follia ma soprattutto una stretta    collaborazione con il territorio. Una frase che mi piace molto dice…da soli si cammina veloci, ma insieme si va lontano!”

Potete seguire Stefania Quarta sulla sua pagina Facebook: Sapori a Sud

 

Annunci