Volturara Appula, il paese in cui è nato il Premier Giuseppe Conte: un borgo medievale tutto da scoprire

Volturara Appula, il paese in cui è nato il Premier Giuseppe Conte: un borgo medievale tutto da scoprire

10 Aprile 2020 0 Di Cristiana Lenoci

In provincia di Foggia, nella zona del Subappennino Dauno, c’è un borgo che negli ultimi tempi è balzato agli onori della cronaca per aver dato i natali al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il premier, in più di una occasione, ha ricordato commosso il paesino pugliese in cui è nato, e questo ha reso orgogliosi gli abitanti del luogo, che gli hanno conferito la cittadinanza onoraria. Il borgo attualmente ospita circa 410 abitanti.

Il nome del borgo deriva dal vento di Libeccio, che in questa zona della Puglia soffia in maniera piuttosto sostenuta per la maggior parte dell’anno. Volturara Appula è ubicato su un colle, non lontano dal fiume Fortore, circondato da boschi e flora rigogliosa. Oltre ai numerosi boschi, nei dintorni del borgo si trovano numerose sorgenti di acqua sulfurea che sgorgano naturalmente.

Dal punto di vista urbanistico e architettonico, il paese richiama il periodo medievale, che è stato particolarmente florido. Proprio durante il Medioevo, infatti, il borgo di Volturara Appula diventò un centro amministrativo strategico, perché situato in una via di passaggio delle carovane dirette in altri luoghi del Sud Italia.

Origini e Storia

Tra le fonti più attendibili che hanno ricostruito la storia del borgo ce n’è una che fa risalire le origini all’anno 50 a.C. Secondo tale ricostruzione storica furono gli Uluri i primi abitanti del borgo, seguiti poi dagli Appuli, che li sottomisero.

Nel Medioevo il borgo fu dominato da alcune famiglie di feudatari, dai Gonzaga ai Carafa, poi presero il potere i Caraccioli ed infine i Pignatelli.

In tempi più moderni, invece, dopo la Restaurazione ad opera dei Borboni, Volturara Appula diventò un “centro carbonaro” piuttosto attivo.

Cosa vedere

Il territorio circostante è attraversato dal Tratturo Regio Castel di Sangro-Lucera. Anticamente questa strada era strategica dal punto di vista commerciale. Nei dintorni del borgo, per gli amanti della natura, ci sono due posti da visitare assolutamente: il bosco Sant’Antonio e la Sorgente Fontana Uizzo.

Nel paese si erge maestoso il Palazzo Ducale, che risale al XVI secolo: era l’antica dimora della famiglia Caracciolo. La Cattedrale del borgo, in stile romanico, risale invece al XIII secolo.

Enogastronomia

Volturara Appula è un borgo situato nei Monti Dauni: qui l’offerta di prodotti tipici è assai variegata e di qualità. Oltre all’olio di oliva extravergine di oliva DOP, l’enogastronomia di Volturara si caratterizza per il caciocavallo podolico, il vino Tuccanese, i tartufi, il fagiolo tradizionale, i salumi di maiale nero. Questi prodotti vengono ricavati attraverso metodi di lavorazione artigianali tramandate dal passato fino ad oggi.

I piatti tipici da gustare a Volturara Appula, come in altri paesi dei Monti Dauni, sono: cavatelli con borragine e fagioli, cavatelli con rucola e patate, pizze fritte e ravioli ripieni di ricotta.

Appuntamenti da non perdere

Tra gli eventi annuali che si tengono nel borgo segnaliamo in particolare la festa patronale della Madonna della Sanità che si celebra nel mese di Maggio. A Gennaio, invece, si festeggia la ricorrenza dedicata a Sant’Antonio Abate, con la tradizionale accensione di falò in tutte le strade del paese. Ad Ottobre c’è la Fiera di San Luca, manifestazione che ospita annualmente anche la Sagra dell’Anguilla.

Info e contatti: http://www.comune.volturaraappula.fg.it/

Annunci