Il Covid ferma il Festival della Taranta: il Concertone si farà, ma a porte chiuse

Il Covid ferma il Festival della Taranta: il Concertone si farà, ma a porte chiuse

7 Agosto 2020 0 Di Cristiana Lenoci

La Puglia non è più Covid free da un po’ di giorni ormai. E anche se la ripresa dei contagi per fortuna è lenta e quindi facilmente sotto controllo, si è costretti a prendere qualche precauzione in più per evitare la formazione di altri focolai. Tra gli eventi costretti ad alzare “bandiera bianca” (o quasi) in Puglia c’è anche la Notte della Taranta. Le diciannove tappe del festival itinerante di musica salentina previste in 19 comuni a partire dal primo Agosto sono state annullate, mentre il Concertone finale che si tiene a Melpignano (Le) il 20, 21 e 22 Agosto dovrà essere necessariamente a porte chiuse, ossia blindato al pubblico.

La decisione è motivata anche dal fatto che proprio in alcuni paesi in cui era prevista la tappa del Festival itinerante (come Carpignano salentino) si sono registrati alcuni casi di Covid dovuti ad un piccolo focolaio facente capo ad un medico.

La Fondazione La Notte della Taranta riferisce però che è al lavoro per trovare soluzioni che possano consentire la presenza limitata di pubblico in occasione dei giorni del Concertone, in modo che si possa salvare almeno l’omaggio agli “eroi del Covid”: medici, infermieri, forze dell’ordine e volontari, ma anche studenti e insegnanti che per una sera avrebbero occupato i posti dei mille spettatori a cui era consentito l’accesso, nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale.

E’ invece confermata la trasmissione dell’evento in differita su Rai 2, il 28 Agosto a partire dalle 22.45.

La speranza degli organizzatori di questo evento ormai di respiro internazionale è che si possa tornare nel 2021 a condividere la bellezza della musica, del Salento e della Puglia tutta. Ovviamente ce lo auguriamo anche noi.