L’olio extravergine di oliva per realizzare cioccolato per diabetici: lo scopre la Sapienza di Roma

L’olio extravergine di oliva per realizzare cioccolato per diabetici: lo scopre la Sapienza di Roma

24 Ottobre 2019 0 Di Cristiana Lenoci

Come sarà la campagna olearia 2019-2020 appena cominciata? Le previsioni secondo i produttori del settore olivicolo sono assai confortanti. In Puglia, dicono gli esperti, la raccolta si manterrà nella media, sia per quanto riguarda la quantità che la qualità delle olive. In alcune zone della regione i risultati potrebbero essere anche superiori alle aspettative, e comunque migliori dell’anno scorso. L’olio extravergine di oliva è uno dei pilastri dell’economia pugliese e, come abbiamo già evidenziato altre volte, l’utilizzo di questo prezioso e salutare alimento è assai vario.

Che l’olio prodotto in Puglia sia buono e dai mille benefici non è un segreto, lo sanno tutti. Ma c’è un ulteriore utilizzo che se ne può fare in campo alimentare, ed è quello-messo in luce dai ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma– di essere ingrediente principale di un cioccolato “speciale” adatto per i diabetici. Lo studio, condotto da un team di ricercatori guidato dal professor Francesco Violi, ha dimostrato che nell’olio extravergine di oliva è contenuta una sostanza, chiamata “oleuropeina” che è in grado di mantenere la glicemia a livelli normali senza provocare picchi dannosi.

In pratica, realizzando barrette di cioccolato a base di oleuropeina, che si ricava dalle foglie dell’ulivo e dalle olive stesse, i diabetici possono mangiarne senza alcun rischio.

Si tratta di una scoperta assai importante per coloro fino ad ora sono stati costretti per motivi di salute ad accontentarsi di mangiare insipide barrette di cioccolato senza zucchero.

Il cioccolato all’olio extravergine di oliva esiste già da un po’ sul mercato: in Puglia vi sono aziende che lo producono.  Ma il fatto che possa essere consumato dai diabetici è una scoperta recente ed importante, visto che riguarda un crescente numero di persone costrette a convivere con questa malattia invalidante.

Finalmente anche loro potranno godere delle virtù del cioccolato: è un potente antiossidante e svolge una funzione protettiva sull’apparato cardiovascolare, limitando il rischio di infarti e disturbi ai vasi sanguigni.

Inoltre il cioccolato contiene serotonina, l’ormone del benessere. E se assunto con moderazione (una barretta al giorno) è un ottimo stimolante e attiva i neurotrasmettitori del buon umore.

Olio e cioccolato: binomio vincente made in Puglia.

Annunci