Natale al Sud: la figura (quasi scomparsa) dello Zampognaro

Natale al Sud: la figura (quasi scomparsa) dello Zampognaro

12 Dicembre 2020 0 Di Cristiana Lenoci

Un tempo, nel periodo che precedeva le festività natalizie, si incontravano spesso nelle località pugliesi i tradizionali “zampognari”. Si tratta di figure tipiche del folklore meridionale, che fanno parte della storia di alcune regioni italiane in particolare: la Campania, il Molise, l’Abruzzo, la Basilicata, la Calabria e la Puglia.

Lo Zampognaro è il suonatore di zampogna, lo strumento musicale arcaico caratterizzato dalla presenza di canne sonore, diffuso soprattutto nelle zone dell’Italia centro-meridionale.

Solitamente gli zampognari vanno in giro in coppia, percorrendo paesi e città con gli abiti tipici e intonando i classici motivi natalizi. Uno dei pezzi tradizionali che gli zampognari eseguono spesso è “Tu scendi dalle stelle”, che Sant’Alfonso Maria de’ Liguori compose proprio in Puglia.

In genere, quando i musicisti sono due, uno suona la zampogna, mentre l’altro utilizza la ciaramella (uno strumento che somiglia all’oboe ed è composto di canne).

La zampogna, secondo la tradizione musicale, è uno strumento natalizio perché il Dio Pan, durante il solstizio d’inverno, incoraggiava il sole ad uscire suonando. Inoltre, la leggenda popolare ricorda che tra i personaggi che San Francesco inserì per primi all’interno del Presepe ci sono proprio loro, gli zampognari.

Chi sono gli Zampognari?

La figura dello zampognaro sta scomparendo perché è ormai in disuso l’abitudine, da parte di contadini e pastori, di lasciare i campi ed i pascoli per tornare in città a Natale. La transumanza, in Puglia, è un fenomeno sempre più raro, e di conseguenza cadono nel dimenticatoio anche le tradizioni strettamente legate a questa pratica.

Da piccola, lo ricordo bene, vedere gli zampognari che andavano in giro intonando le canzoni tipiche natalizie significava che ormai mancava poco a Natale.

Il suono della zampogna e delle ciaramelle riecheggiavano nelle strade ed era accolto con grande entusiasmo ed allegria, soprattutto dai più piccoli.

Gli zampognari indossano giacche di fustagno, mantello o pelliccia, un berretto di panno e calze pesanti ai piedi. Assai presenti anche nella tradizione folkloristica salentina, oggi questi personaggi si incontrano sempre più raramente, ma rappresentano figure importanti anche nell’ambito della musica popolare pugliese.