Volley: Il Cutrofiano si impone sul Club Italia Crai. La FLV allunga le distanze dalla seconda in classifica.

Volley: Il Cutrofiano si impone sul Club Italia Crai. La FLV allunga le distanze dalla seconda in classifica.

16 Dicembre 2019 0 Di Vincenzo Barnabà

Colpo di coda del Cuore di Mamma Cutrofiano che tra le mura del Palazzetto del Centro Federale Pavesi si impone 1-3 (23-25, 19-25, 25-18, 15-25) al Club Italia Crai nell’anticipo della terza giornata di ritorno del Campionato di A2 rilanciando le proprie ambizioni di salvezza. La partita è stata dominata dalla squadra di Carratù che ha probabilmente offerto la miglior prestazione stagionale con Kajalina e Provaroni in grande serata. Stranamente svagate le azzurrine che hanno reagito compiutamente soltanto nel terzo set.

LA CRONACA DEL MATCH– Per l’avvio di gara coach Massimo Bellano si affida alla diagonale Pelloia-Frosini, alle centrali Graziani e Nwakalor, alle schiacciatrici Populini e Gardini e al libero Panetoni. Dall’altra parte della rete coach Antonio Carratù schiera Valli, Antignano, Kajalina, Provaroni, Cogliandro, Avenia e il libero Barbagallo.

E’ il Club Italia CRAI a rompere l’equilibrio che caratterizza l’avvio della partita (8-8) toccando il +4 (14-10) e inducendo coach Carratù al time out. Lo stop al gioco permette a Cutrofiano di rimettersi in marcia (15-13), ma sono le giovani allenate da Massimo Bellano a mantenersi avanti nel punteggio (19-16). Un break caratterizzato da scambi lunghissimi permette alle ospiti di pareggiare i conti (19-19) e il tecnico federale decide che è il momento di fermare il gioco. Si procede punto a punto e, dopo una serie di errori in battuta dall’una e dall’altra parte, il finale del set si fa incandescente: sul 23-23 arriva il time out di Carratù. Torna l’ordine nel gioco di Cutrofiano che chiude il set a proprio favore (13-25).
La formazione pugliese approccia con determinazione la seconda frazione, si porta subito in vantaggio (4-7) e allunga il passo (7-13). Coach Bellano sceglie di sostituire la diagonale Pelloia-Frosini con quella Monza-Ituma. Nwaklor e Populini rimettono in marcia le azzurrine (12-16), ma Cutrofiano alza il ritmo e allunga ancora (13-20). Un break firmato da Gardini, Populini e dal muro azzurrino non basta a ricucire lo strappo (16-20). Nel finale il Club Italia CRAI annulla tre set point alle ospiti che però riescono a fare propria anche la seconda frazione (19-25).
Partenza lanciata di Cutrofiano anche nel terzo set (2-7) e coach Bellano chiama time out. Le azzurrine si rimettono in marcia (5-8), trovano il ritmo giusto (14-14) e con grinta macinano buon gioco e punti arrivando al +5 (20-15). Inarrestabile la corsa del Club Italia CRAI che chiude il terzo set con due punti consecutivi di Nwakalor (18-25).
E’ Cutrofiano a trovare il primo allungo del quarto set (3-6). La formazione pugliese continua a spingere sull’acceleratore e incrementa il vantaggio (7-12). Fuori Monza dentro Pelloia. Il Club Italia fatica a riprendere la marcia e le avversarie possono ampliare il proprio vantaggio (11-17) e chiudere set e partita (15-25).

IL TABELLINO CLUB ITALIA CRAI – CUORE DI MAMMA CUTROFIANO 1-3 (23-25 19-25 25-18 15-25)

CLUB ITALIA CRAI: Pelloia, Gardini 12, Nwakalor 12, Frosini 9, Populini 14, Graziani 12, Panetoni (L), Monza 1, Sormani, Ituma. Non entrate: Trampus, Omoruyi (L), Bassi, Marconato. All. Bellano.

CUORE DI MAMMA CUTROFIANO: Valli 10, Antignano 7, Kajalina 19, Provaroni 13, Cogliandro 6, Avenia 5, Barbagallo (L), Baggi 1, Negro. Non entrate: Tommasin, Vanni. All. Carratu’.

 

FLV vs CHIETI – In serie B1, La FLV non delude le aspettative e travolge la Connetti.it Chieti al tiè Break: Una gara altalenante quella di ieri al Paladileo di Cerignola che ha visto patire, e non poco, le ofantine in grande stile prima di impattarsi su alcuni errori di valutazione. Guidate da coach Breviglieri, la squadra padrona di casa è riuscita a portarsi a casa il match dopo più di 2 ore e mezza di gioco. I parziali: 25/20-29/31-25/22-20/25-15/8.

 

Capitan Martillotti spinge la sua squadra sin dall’inizio e dopo un primo set vincente (25-20) ed un altro dove le ospiti la spuntano a causa di un errore finale da parte della centrale Neriotti (29-31), le cerignolane riprendono il volo con un’agguerrita Astarita ritrovata in posto 4. Le avversarie richiamano la carica nel quarto set e mentre Pisano subisce il fascino dell’imprevedibile palleggiatrice ospite, il Chieti conclude per 20-25. Lo scontro tra Ares FLV e Connetti.it Chieti si conclude per 3-2 dopo due ace ben piazzati di Muzi e due attacchi centrali di Neriotti.

Sabato prossimo, le atlete di coach Breviglieri saranno ospiti della Seap Aragona.

 

Assitec Saluspro vs Zero5 Castellana Grotte – Gara deludente a Sant’Elia Fiumerapido (Frosinone) contro la Assitec Saluspro per la Zero5 Castellana Grotte. Sconfitta senza attenuanti per 3 ad 1 (25-20, 25-19, 22-25 2 25-20) nella nona giornata di andata del campionato nazionale di B1 femminile di volley: Primi due set cominciati bene e finiti male; poi dal terzo set la Zero5 entra in partita, gioca alla pari e conquista un set. Buon gioco nel quarto, ma nuovo cedimento nel finale.

Terzo set finalmente ben giocato anche dalla squadra castellanese: Ci sono meno errori, scambi prolungati e spettacolari e le squadre viaggiano appaiate, ma sempre con una leggera prevalenza castellanese (6-8, 14-16, 20-21). Sul 20-23, brivido per le “grottine” quasi raggiunte (22-23), poi Babatunde, una vera spina nel fianco della squadra di Ciliberti, sparacchia fuori lasciando la chiusura del set ad Ezia Salamida (22-25). Nel quarto set le parti si invertono ed è il Sant’Elia a condurre le danze (8-4) fino al 15-11 quando la Zero5 gioca le sue ultime carte piazzando uno 0-5 che vale il 15-16. Il drappello di tifosi castellanesi comincia a sperare nel tiebreak, ma questo Sant’Elia ha già dimostrato nei primi due set di saper venir fuori alla distanza ed infatti ricomincia a spingere (19-16, 21-18) ed in un finale abbastanza convulso riesce a spegnere le ultime velleità della Zero5 (25-20).

CLASSIFICA: ARES FLV 26, SEAP-DALLI CARDILLO 19, LUVO BARATTOLI ARZANO 17, F. SCHIULTZE 17, TENAGLIA ALTINO 16, ZERO5 CASTELLANA GROTTE 11, CONNETTI CHIETI 11, GIOVOVA FIAMMATORRESE 10, VIRTUS ORSOGNA 10, SELIA 9, ISERNIA 8, EGEA PVT MODICA 7, EXPERT DE.SI.PALMI 1

In C, Arriva dopo nove giornate di campionato (otto per le fucsia) e davanti al pubblico amico del PalaDileo la prima battuta d’arresto per la Brio Lingerie Pallavolo Cerignola di mister Castellaneta che, dopo quattro set di una partita sicuro di altra categoria, deve arrendersi al cinismo e alla forza del Podio Volley Fasano, una delle compagini più forti del torneo. Dopo un primo set importante giocato e vinto (25-15) dalle pantere, la formazione ospite di mister Rampino reagisce grazie ai colpi delle sue individualità migliori: le varie Pereira, Benefico, Lavecchia e il libero Ferrara.

Secondo e terzo parziale sono a favore delle fasanesi (12-25; 17-25), in un PalaDileo che ha cercato in tutti i modi di sostenere le fucsia. Nell’ultimo periodo, la Pallavolo Cerignola cerca in tutti i modi di rientrare in gara per portare la contesa al tie-break ma Fasano è impeccabile dietro e davanti: l’iniziale vantaggio fucsia viene recuperato dalle ospiti che mettono in saccoccia anche l’ultimo set e la vittoria. Arriva, dunque, la prima sconfitta in questo torneo per il collettivo ofantino, un torneo che si dimostra difficile e pieno di formazioni ben costruite, il percorso è ancora lungo e il sestetto capitanato da Romanazzi avrà già da sabato prossimo, sempre in casa contro Primadonna Bari, l’occasione per rifarsi e dimenticare questa débâcle.